Sesso e tabù: lo scambismo conquista le coppie

0
21

Spiriti liberi

PEXELS

PEXELS

In Italia ogni anno circa 700mila persone frequentano club privé dove si pratica lo swinging, alias scambismo. Un numero estremamente significativo per un fenomeno esteso e soprattutto in continuo mutamento. Ma del quale in pochi parlano in maniera approfondita. Uno di questi è Augusto Pistilli, presidente di ASX-Assosex, che sullo scambismo ha appena scritto un libro-inchiesta. La mia prima volta in un club privé: 50 coppie raccontano (Erga Edizioni) è una storia corale, ma ricca anche di dati che descrivono una tendenza in sorprendente ascesa.

Swinging Italy: tutti i numeri del boom dello scambismo

«Dal 2010 a oggi assistiamo a un aumento costante del 5-6% annuo nel numero di soci iscritti ai nostri club, con picchi del 10% e oltre nella stagione estiva – conferma Pistilli, da oltre trent’anni nel settore -. Merito anche della scelta di uscire dal mondo della notte e di puntare su spa e location esclusive dove dare più spazio al relax psicofisico. Al gioco erotico si affianca la possibilità di rilassarsi, ascoltare musica, creare nuovi legami e conoscenze». Senza dimenticare l’aspetto dell’inclusività. Nel regno della libertà ogni forma di discriminazione è bandita, dall’aspetto fisico all’età e all’orientamento sessuale.

pexels-pixabay-316149Sicurezza e location da favola: così lo scambismo diventa trendy

Nata negli anni Settanta come escamotage per ovviare al reato di “atto osceno in luogo pubblico”, la formula dell’associazionismo rende il club privé un luogo accessibile solo ai soci. E questo evidenzia la libera scelta di chi lo frequenta. Regolamenti sulla privacy evitano le situazioni imposte e ogni forma di sopraffazione. Ricordate Eyes Wide Shut?

Associazioni come ASX-Assosex hanno poi il compito di garantire luoghi sicuri, per evitare di affidarsi al passaparola. «Grazie a questa trasparenza anche i più giovani, purché maggiorenni, hanno capito la vera essenza dello scambismo – aggiunge Pistilli -. Il nostro è un mondo emozionale fatto di spontaneità, rispetto dell’altro, empatia».

Il resto, assicura l’autore, lo fanno le location. Dai piccoli club seminascosti si è arrivati a spa naturiste con meravigliosi giardini, spiagge, parchi con piscine. Pensati soprattutto per situazioni diurne e più “soft”.

Scambismo

Sorpresa! Parlare di scambismo non è più tabù (Pexels Photo)

E se la coppia scoppia?

La vera molla della swinging-mania è la voglia di libertà. «Pandemia, guerra e ipercompetitività hanno fatto crescere il bisogno di una valvola di sfogo positiva – commenta l’autore -. Ecco perché il 98% dei nostri soci sono coppie sposate in fuga dagli obblighi».

Ma è possibile conciliare coppia stabile e scambismo? La psico-sessuologa Chiara Camerani in uno dei capitoli del libro spiega di sì. «È possibile cercare la novità sessuale senza cadere nel tradimento – chiarisce l’esperta -.  A patto che entrambi i partner siano d’accordo e sappiano sostenersi a vicenda, negoziare i reciproci confini. E concedere aree di libertà concordate e non rubate».

pexels-nothing-ahead-7116605

Per affrontare con soddisfazione l’esperienza dello swinging, insomma, bisogna essere una coppia solida, matura e comunicativa. Viceversa, avverte Augusto Pistilli, chi cerca di risolvere con la trasgressione una crisi di coppia può andare incontro al disastro.

 

 

 

Amica ©RIPRODUZIONE RISERVATA

[ Fonte articolo: Amica ]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*