Covid, 43.947 positivi, 125 vittime . Tasso di positività stabile al 14,5%

0
21

Iss, scende l’incidenza. Giù anche occupazione terapie intensive e reparti. Leggermente in rialzo l’Rt da 0,93 a 0,96

Sono 43.947 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 48.255. Le vittime sono invece 125, rispetto a ieri 13 in meno. Sono 1.146.385 le persone attualmente positive al Covid, 18.739 in meno nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. I morti salgono a 164.304.

I dimessi e i guariti sono 15.416.301, con un incremento di 62.978 rispetto a ieri. Sono 302.406 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 327.178. Il tasso di positività è al 14,5%, stabile rispetto al 14,7% di ieri. Sono 363 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 6 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 31. I ricoverati nei reparti ordinari sono 9.164, ovvero 220 in meno rispetto a ieri.

 

Scende l’incidenza settimanale a livello nazionale: 559 ogni 100.000 abitanti (29/04/2022 -05/05/2022) rispetto a 699 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente. Nel periodo 13 – 26 aprile 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,96 (range 0,85- 1,07), “sostanzialmente stabile”, secondo quanto riferisce l’Iss, rispetto alla settimana precedente quando era 0,93. Emerge dal monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute.

Il tasso di occupazione in terapia intensiva dei malati Covid scende al 3,7% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 5 maggio) rispetto al 3,8% rilevato nel monitoraggio di una settimana fa. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 14,5% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 05 maggio) contro il 15,6% del 28 aprile. Lo riferisce il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute.

E’ l’Abruzzo la regione con l’incidenza piu’ alta in Italia, secondo quanto si legge nella tabella sugli indicatori decisionali che ANSA ha potuto visionare, con un valore di 901 casi ogni 100 mila abitanti rispetto alla media nazionale di 559. Segue l’Umbria con 698,7 e la Basilicata con 691. La Regione con l’occupazione dei reparti piu’ alta con un valore del 32,6% e’ l’Umbria rispetto alla media nazionale del 14,5. Per le terapie intensive e’ la Liguria con 6,6% rispetto a 3,7% di valore medio nazionale.

 

   

[ Fonte articolo: ANSA ]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*