Dieta di Kate Middleton: cosa non troverete mai nel suo piatto

0
28

Tavole regali

dieta kate middleton

Kate Middleton in cucina durante il Tour dei Caraibi – Foto Getty

Se esiste una formula magica per mantenere la stessa taglia per tutta la vita, la dieta di Kate Middleton ne è un valido esempio. La forma perfetta della duchessa di Cambridge non è cambiata da quando è entrata per la prima volta nella famiglia reale nel 2011. Anche dopo tre figli, Kate resta una taglia small davvero invidiabile. Ma come ci è riuscita?

Sport all’aria aperta e dieta Dukan, l’elisir della giovinezza di Kate Middleton

La possibile futura regina d’Inghilterra non ha mai fatto segreto di essere un’amante dello sport all’aria aperta e una fan della dieta Dukan. Il celebre regime alimentare messo a punto dal medico francese Pierre Dukan promette una perdita di peso rapida e permanente senza fame e si basa principalmente su cibi ad alto contenuto di proteine.

La dieta di Kate Middleton è strutturata in quattro step. Il primo, chiamato fase di attacco, dura 7 giorni e prevede un consumo illimitato di proteine magre (pesce, carne bianca, bresaola, albume d’uovo, latticini light) più un cucchiaio e mezzo di crusca d’avena ogni giorno.

Poi si passa alla seconda fase: oltre alle proteine magre si aggiungono i vegetali a giorni alterni e due cucchiai di crusca d’avena ogni giorno, fino a raggiungere il peso desiderato.

Dopodiché bisogna solo consolidare e stabilizzare il risultato: è la fase attuale della dieta di Kate Middleton, e può durare tutta la vita. Cosa si mangia? Proteine magre e verdure restano illimitate ma si possono aggiungere cereali integrali (tra cui la pasta) a giorni alterni, oltre alla solita avena.

Porridge Kate Middleton

Porridge d’avena ai frutti di bosco: la colazione tipo di Kate Middleton (ph. Anna Tukhfatullina, Pexels)

Il menù tipo della dieta di Kate Middleton

Per restare fedele ai suoi tre cucchiai di avena quotidiana, Kate inizia la giornata con un ormai celebre porridge ai frutti di bosco. Lo accompagna con l’altrettanto citatissima “bevanda verde di Kate Middleton”, un frullato a base di spirulina, cavolo, matcha, spinaci, coriandolo e mirtilli che consuma anche come spuntino a metà pomeriggio. Questo preparato che vanta molti benefici per la salute: abbassa i livelli di zucchero nel sangue riducendo il rischio di malattie cardiache, ma è anche ottimo per nutrire dall’interno la pelle e renderla più compatta e luminosa. Cosa a cui la duchessa di Cambridge tiene moltissimo.

Per lo stesso motivo, a pranzo Kate preferisce optare per il cibo che aiuta la pelle: insalate di anguria e bacche di goji, ma anche molti piatti etnici come il gazpacho andaluso (zuppa fredda di pomodori, peperoni e spezie), il tabbouleh libanese (pomodori e cetrioli mischiati a bulgur e conditi con prezzemolo, menta, olio e succo di limone), e cheviche peruviana (pesce crudo marinato nel limone e condito con peperoncino e coriandolo).

Per cena, infine, la duchessa si adegua alle esigenze più tradizionali dei suoi cari, a cominciare dal pollo arrosto che è il piatto preferito del marito William. Come una famiglia qualsiasi, ma con un futuro trono in più.

Ostriche Kate Middleton

Ostriche e frutti di mare, tra i cibi che non troverete mai nel piatto di Kate Middleton (ph. Rachel Claire, Pexels)

Cosa non troverete mai nel piatto di Kate Middleton

Essendo una Royal Family, Kate e William ma anche i figli e tutti i parenti più stretti della Regina Elisabetta II sono sottoposti a un rigido protocollo per quanto riguarda il cibo, riportato ciclicamente dai principali tabloid inglesi come il Mirror e il Daily Express e perfino dalla BBC.

Alcuni piatti sono assolutamente vietati solo negli eventi pubblici e in viaggio, altri fortemente sconsigliati anche nella vita di tutti i giorni. Come i frutti di mare: per l’elevato rischio di intossicazioni, sono tra gli alimenti che non vedrete mai nel piatto di Kate Middleton. Lo stesso vale per la carne cruda e per l’acqua non imbottigliata.

Ci sono poi i cibi vietati per motivi etici, come il patè di foie gras, bandito dalla Regina ma soprattutto dal convinto animalista Principe Carlo. Altri ingredienti, invece, sono

Non vedrete mai Kade Middleton mangiare in pubblico nemmeno gli spaghetti e la pasta lunga, proibiti perché richiedono bocconi poco “royal”. Peggio ancora se conditi con salsa di pomodoro, considerata dal protocollo “too messy”, letteralmente “troppo disordinata”.

Le cucine reali di Sandringham, dirette nel film Spencer, dallo "chef" Sean Harris

Le cucine reali di Sandringham, dirette nel film Spencer, dallo “chef” Sean Harris

Pizza e pollo al curry: le eccezioni che confermano la regola

Tutte queste restrizioni, però, non impediscono alla duchessa di Cambridge di concedersi qualche vizio, come la pizza e il pollo al curry. Kate Middleton è anche ambasciatrice della corretta educazione alimentare dei bambini: ai suoi tre insegna a mangiare solo verdura di stagione coltivata nell’orto di Kensington Palace. Kate e i piccoli George, Luis e Charlotte si divertono anche a cucinare insieme torte e biscotti, sempre all’insegna di una nuova “normalità regale”.

Anche Lady Diana si è trovata a fare i conti con i divieti di corte. Qui in un frame di Spencer

Anche Lady Diana si è trovata a fare i conti con i divieti di corte. Qui in un frame di Spencer

Solo a Natale è permesso sgarrare. Almeno nelle dosi e nella quantità di portate, per passare la prova della bilancia e del gradimento delle cucine di Sandringham, tanto caro alla Regina Elisabetta. Duchessa avvisata…

Scopri gli altri segreti di Kate Middleton per restare in forma.

Amica ©RIPRODUZIONE RISERVATA

[ Fonte articolo: Amica ]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*