Negli Stati Uniti è stata approvata la pillola di Pfizer contro la COVID-19

0
14

Mercoledì l’agenzia governativa statunitense che si occupa anche della sicurezza e dell’approvazione dei farmaci, la Food and Drug Administration (FDA), ha approvato l’uso della pillola contro la COVID-19 prodotta da Pfizer. Si chiama Paxlovid ed è il primo farmaco di questo tipo a ricevere un’approvazione da parte di un’autorità di controllo. La FDA ne ha autorizzato l’uso sulle persone dai 12 anni in su, con un forte rischio di ospedalizzazione, che presentano i primi sintomi della malattia e con un tampone positivo al coronavirus.

Il governo degli Stati Uniti ha fatto sapere che acquisterà una quantità di Paxlovid sufficiente a curare circa 10 milioni di persone. La terapia consiste nell’assunzione di 30 compresse in cinque giorni tra Paxlovid e ritonavir, un altro farmaco antivirale sviluppato tempo fa contro l’HIV. L’assunzione di questo secondo medicinale consente al Paxlovid di rimanere attivo più a lungo nell’organismo, portando a migliori risultati.

Il Paxlovid è un antivirale che interferisce con i meccanismi utilizzati dal coronavirus per replicarsi all’interno delle cellule delle persone infette. Secondo i dati elaborati da Pfizer, se preso entro tre giorni dalla comparsa dei sintomi riduce il rischio di ricovero e morte dell’89 per cento (rispetto a chi non lo assume e sviluppa forme gravi della malattia). Nel caso in cui venga somministrato a cinque giorni di distanza dai primi sintomi, la riduzione del rischio è più o meno simile, pari all’88 per cento.

I risultati sono basati su una sperimentazione che ha coinvolto 2.246 volontari non vaccinati e con caratteristiche tali da essere ad alto rischio di sviluppare forme gravi di COVID-19. Sempre secondo i dati diffusi da Pfizer, lo 0,7 per cento dei partecipanti che avevano ricevuto il Paxlovid è stato ricoverato a quattro settimane dall’inizio della sperimentazione, mentre non si è registrato nessun decesso. Nel gruppo di volontari che non aveva ricevuto il farmaco, ma una sostanza che non fa nulla (placebo), la percentuale è stata del 6,5 per cento.

– Leggi anche: Le pillole contro la COVID-19, finora

Le cose da sapere sul coronavirus

AP Photo/Jacquelyn Martin, File

[ Fonte articolo: ilpost ]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*