Dottor Naitana, le 5 regole per una primavera in forma

0
26

Dottor Naitana, le 5 regole per una primavera in forma

La detox “al contrario” con il Metodo WellBeing

La primavera dovrebbe essere la stagione più’ piacevole dell’ anno, la stagione della ripresa e della rinascita. Vogliamo essere magri, in forma: iniziamo diete drastiche, spesso dannose. Il cambiamento di temperatura e gli sbalzi alimentari in effetti possono causare una serie di disturbi come stanchezza, mal di testa, ansia, difficoltà di concentrazione e sbalzi d’umore. Per affrontare il malessere associato alla primavera, di seguito le cinque regole del Dottor Naitana.

La dieta dei colori – LEGGI

1) Non mangiare poco, ma mangia bene! E’ necessario, in primis, fare attenzione a quello che si mette sulla tavola. Un’alimentazione corretta può essere un ottimo rimedio per curare i sintomi della stanchezza primaverile e una dieta Detox è la più consigliata. Privilegia quindi i legumi, gli ortaggi e i cereali integrali ricchi di vitamina B; agrumi, kiwi e verdure a foglia verde ricche di vitamina C e Clorofilla. Abbonda con pesce azzurro!

Approfondimento: le nostre cellule sono tutte sommerse in un terreno acquoso chiamato “liquido mesenchimale”, composto da liquidi, fibre e soluti. Questo liquido regola lo stato di benessere del nostro organismo sia dal punto di vista biochimico, metabolico che neuroendocrino.
E’ quindi di fondamentale importanza mantenere efficiente e sano il sistema di regolazione del nostro organismo favorendo costantemente il ricambio di liquidi con una alimentazione sana che ne mantiene inalterato il grado di acidita’ (PH): ogni disfunzione o alterazione del sistema prepara il terreno allo sviluppo di patologie.

Dimagrire con gusto – LEGGI

2) Ascolta te stesso! Fai attenzione ai segnali che ci invia il nostro corpo riguardo il sonno e al riposo cercando di non affaticare l’ organismo con poche ore di sonno e troppe di attivita’ fisica. Tenete sempre conto del fatto che, allungandosi le ore di luce, l’ organismo ha bisogno di riposare di piu’.

Approfondimento: è di fondamentale importanza rispettare il ritmo biologico che puo’ essere sostanzialmente scisso in tre fasi:
– Assimilazione; dalle 12 alle 20 è il momento in cui il nostro organismo è al massimo delle sue capacità di nutrirsi e assimilare. Gli organi più attivi sono quelli dell’apparato digerente, ma anche reni e fegato. E’ in questa fase che si devono consumare i pasti più importanti poiché i processi metabolici sono potenziati in queste ore e la produzione di acidi volatili e minerali è abbondante.
– Rigenerazione; dalle 20 alle 4 del mattino, il nostro organismo entra in una vera e propria fase di digiuno fisiologico: le cellule sono impegnate nella funzione di ricambiarsi, sfruttando le sostanze nutritive messe a loro disposizione dall’organismo. Come nella fase diurna, anche fegato e reni partecipano alla eliminazione delle tossine metaboliche accumulate nel Mesenchima.
– Eliminazione; dalle 4 di notte fino alle 12: l’organismo si libera di residui tossici ed è quindi opportuno non ostacolarlo nelle sue funzioni, ma aiutarlo nell’eliminazione consumando cibi leggeri e depurativi come frutta, estratti di frutta e verdura, cereali integrali e soprattutto bere molta acqua.

Dieta detox: le tisane sono alleate preziose – LEGGI

3) Bevi! L’ idratazione, in primavera, dovra’ diventare una delle vostre priorita’. L’acqua è il rimedio più semplice e conveniente che esista per porre un freno agli eccessi alimentari e per ripulire l’organismo dalle scorie, cioè da tutti quei residui di cibo e non solo, che non vengono assorbiti né eliminati in maniera significativa dall’organismo.

Approfondimento: il nostro corpo ha bisogno di acqua per stare in salute. Per questo motivo, soprattutto dopo i mesi invernali e, dopo aver condotto una vita più sedentaria, bisogna bere tanto: un litro e mezzo di acqua al giorno è la quantita’ giusta per eliminare le scorie, aumentare il metabolismo basale e avere un effetto detox.

4) Dedicare più tempo a se stessi, scegliendo un momento della giornata per la propria cura o ad una propria passione per combattere stress e irritabilità, come praticare il proprio hobby preferito, leggere un libro, andare al cinema, trascorrere del tempo con un’amica.

Approfondimento: per vivere appieno la nostra vita occorre creare dei margini per concentrarci sui nostri voglio e proteggerli dai devo esterni che la società e che le altre persone ci propongono. Individuare le nostre priorità e bloccarle sul calendario è fondamentale per riuscire a dedicare il nostro tempo alle cose che ci permettono di generare valore per la nostra mente e di conseguenza per il nostro corpo.

5) Svolgere ogni giorno almeno 30 minuti di attività fisica leggera. Lo sport fa bene. Ci sono numerosi modi di dire al proprio corpo che è amato e rispettato, di fargli sentire la voglia di vivere. Il miglior modo è fargli praticare ciò per cui è stato concepito: il movimento.

Oggi ©RIPRODUZIONE RISERVATA

[ Fonte articolo: Oggi ]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*