Come digerire bene e in fretta dopo un pasto abbondante?

0
23

come digerire

Instagram@haileybieber

Tour de force

Quando cene, aperitivi e brindisi si accumulano, lo stomaco può essere messo a dura prova. Ecco allora che come digerire – possibilmente bene e in fretta – diviene la priorità. Le cause della cattiva digestione sono tante: fare un pasto abbondante, mangiare troppo velocemente, scegliere alimenti sbagliati. Senza considerare gli effetti di ansia a stress.

Certo, perché per digerire in fretta occorre iniziare facendo attenzione a cosa viene messo in tavola. E concentrarsi sugli attimi subito dopo il pasto. Ecco perché il primo buon consiglio per digerire bene è evitare di sedersi o sdraiarsi immediatamente e, magari, concedersi una passeggiata.

La vera domanda, però, è: come accorgersi che il problema è la digestione? Osservando attentamente i sintomi, s’intende. Pancia gonfia, pesantezza o acidità di stomaco, crampi, nausea e sonnolenza. Nei casi più gravi, persino diarrea e vomito.

Una serie di conseguenza che possono rovinare ogni pasto. Come riuscire a digerire meglio, dunque? Con metodi naturali e rimedi della nonna. E ricordando di masticare molto lentamente.

Come digerire: gli alimenti per favore la digestione

Ci sono alimenti facili da digerire e altri che, decisamente, non lo sono. A fare la differenza, spesso, è il metodo di cottura: il fritto, ad esempio, tende a essere meno digeribile, così come i cibi affumicati e arricchiti con spezie e salse. I dolci sono concessi, purché non eccessivamente ricchi di burro.

come digerire metodi e rimedi naturali

Pexels

Per digerire bene, poi, l’ideale è imbandire la tavola con pietanze che risultino leggere e, ovviamente, nutrienti. Un esempio sono tempeh e salmone, ottimi per sostituire la carne, spesso difficile da digerire. I vostri migliori allenati, però, sono i legumi. Fagioli e lenticchie in particolare. Grazie all’alto contenuto di fibre, infatti, aiutano la digestione e favoriscono una certa regolarità.

Cosa aiuta a digerire? La spirulina. Grazie all’alto contenuto di clorofilla, infatti, stimola la flora batterica intestinale, aiutandovi a sentirvi più leggeri. 

I metodi naturali: cosa bere per digerire?

I migliori rimedi per digerire sono naturali, tisane e infusi, ad esempio. L’ingrediente migliore è il limone, ottimo se abbinato a della semplice acqua calda, ma anche a bicarbonato e alloro. Combinazioni ideali per preparare degli infusi ad effetto digestivo e antinausea.

Tra i rimedi naturali che aiutano a digerire bene, persino in caso di aglio e cipolla, lo zenzero è un alleato portentoso. Stimolando il rilascio degli enzimi, infatti, rende la digestione più rapida e indolore.

Potete provare a masticarlo da solo o utilizzarlo per una tisana speziata. Le alternative, in ogni caso, non mancano: un infuso alla camomilla o una tisana ai semi di finocchio, infatti, sono altrettanto efficaci contro la cattiva digestione.

come digerire the al limone

Come digerire più in fretta?

Se lo scopo è digerire velocemente, occorre mettere in atto alcune strategie difensive per evitare che gli alimenti ci appesantiscano troppo. Una buona soluzione è fare esercizio dopo mangiato. Niente di esagerato, s’intende: una passeggiata è più che sufficiente per evitare di sentirsi appesantiti.

Paradossalmente, poi, il riposo è il vostro miglior alleato per digerire bene. All’organismo, infatti, serve del tempo per recuperare. Il tipico riposino dopo pranzo, perciò, potrebbe essere il modo migliore per digerire velocemente.

Ovviamente, l’idratazione è utilissima per la digestione. L’acqua, infatti, favorisce il transito intestinale e, di conseguenza, aiuta a digerire bene. Senza contare che è l’ingrediente fondamentale per tisane e infusi digestivi!

Amica ©RIPRODUZIONE RISERVATA

[ Fonte articolo: Amica ]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

*