Al via Neeton, la ricerca attiva del lavoro in formato digitale

0
Al via Neeton, la ricerca attiva del lavoro in formato digitale

L’emergenza sanitaria ed economica legata al Coronavirus si ripercuote anche sul mondo del lavoro, causando profonda incertezza tra le nuove generazioni. Per questo, Bosch ha scelto di ripartire anche confermando il proprio impegno sociale nei confronti dei neet, ragazzi che, mai come adesso, sono permeati da un senso di smarrimento e perdita dei punti di riferimento tradizionali. A giugno, infatti, riparte Neeton, il progetto di Bosch Italia realizzato in collaborazione con LabLaw Studio Legale Failla Rotondi & Partners, ManpowerGroup, la Fondazione Human Age Institute e la scuola di formazione Bosch Tec. L’iniziativa, volta a favorire l’inserimento dei neet nel mondo del lavoro, si svolgerà in un’inedita versione digitale. Dopo i primi due appuntamenti a Udine e a Roma a fine 2019, Neeton riparte dunque sul web, aprendo le porte ai giovani tra i 18 e i 29 anni che non si formano e non lavorano.

"); }
else
{ document.write("

 

"); }

I ragazzi disoccupati da almeno 12 mesi e residenti in Italia possono inviare la propria candidatura attraverso il percorso dedicato all’iniziativa messo a disposizione da Manpower https://bit.ly/neeton. Durante la fase di selezione, che si svolgerà online dal 15 giugno al 30 giugno 2020, le candidate e i candidati potranno dimostrare la propria volontà di intraprendere un percorso utile per il proprio futuro professionale. Alla fine del periodo di selezione, saranno identificati 20 candidati a cui sarà data la possibilità di seguire, a partire dal 13 luglio 2020, un percorso di formazione online della durata di 100 ore suddivise in 3 settimane, con l’obiettivo di acquisire le competenze necessarie per diventare E-Commerce Specialist. I ragazzi potranno seguire lezioni frontali in live streaming e consultare contenuti e approfondimenti direttamente sulla piattaforma digitale. A questo, si aggiungeranno i project work, grazie ai quali i giovani selezionati potranno applicare concretamente le nozioni apprese e fare esperienza diretta dell’attività professionale.

Il percorso formativo, personale e professionale messo a disposizione dei ragazzi risponde al triste primato registrato dal nostro Paese: in Italia, infatti, la percentuale dei neet (22,2%) è la più elevata tra i Paesi dell’Unione Europea (fonte: Istat). L’obiettivo di Neeton è proprio quello di restituire entusiasmo e motivazione a questi ragazzi, permettendo loro di acquisire gli strumenti adatti per la ricerca attiva del lavoro. Dopo la prima edizione online di luglio, sono previste ulteriori due edizioni a settembre e novembre 2020, con l’obiettivo di coinvolgere un totale di almeno 60 partecipanti suddivisi tra le tre edizioni.

"); }
else
{ document.write("

 

"); }

[ Fonte articolo: ADNKRONOS ]