Il senatore del Movimento 5 Stelle Gianluigi Paragone è stato espulso dal partito

0
gianluigi paragone

Il senatore del Movimento 5 Stelle Gianluigi Paragone è stato espulso dal partito, su decisione del cosiddetto “collegio dei probiviri”, un organo del M5S che ha il compito di controllare e sanzionare chi viola le regole interne del partito. Negli ultimi mesi Paragone aveva attaccato duramente la dirigenza del partito, criticando in particolare la leadership di Luigi Di Maio e votando contro la legge di bilancio decisa dalla maggioranza che include il M5S.

Paragone ha 48 anni e si è avvicinato al Movimento 5 Stelle dopo una carriera da giornalista – tra gli altri per il giornale leghista La Padania – e conduttore di talk show politici e programmi radiofonici. Eletto senatore nel 2018, è stato uno dei maggiori sostenitori dell’alleanza di governo con la Lega, e poi uno dei più critici di quella con il Partito Democratico. Negli ultimi mesi aveva accusato la dirigenza del M5S di averlo trasformato in un partito “dell’establishment”, troppo “giacca e cravatta”. Paragone ha commentato la decisione del M5S postando su Facebook una foto di un foglio con scritto: «Sono stato espulso dal nulla… C’era una volta il 33%, ora…», riferendosi alla percentuale ottenuta dal Movimento alle elezioni del 2018.

– Leggi anche: Cosa c’è nella legge di bilancio
– Leggi anche: Com’è messa la sinistra in Europa

(ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

[ Fonte articolo: ilpost ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*