Beach Soccer, Mondiali: Italia all'ultimo respiro, batte la Russia e va in finale

0

Sotto il diluvio ad Asuncion gli azzurri piegano 8-7 ai supplementari la Russia, che aveva eliminato il Brasile campione in caricaa: triplette per Gori e Ramacciotti, ma nell'extratime è decisivo il rigore realizzato da Zurlo. Domenica sera la squadra del ct Del Duca si giocherà il titolo con il Portogallo

ASUNCION (Paraguay) – Non si ferma la corsa dell'Italia ai Mondiali di beach soccer in Paraguay. Superando per 8-7 ai supplementari la Russia, al termine di una partita combattuta e giocata in condizioni meteorologiche difficili allo stadio "Los Pynandi" di Asuncion, dove si è abbattuta una vera tempesta (i tifosi nella terza frazione dalle tribune hanno cercato riparo dalla forte pioggia), gli azzurri conquistano l'accesso alla finale per la seconda volta nella loro storia (nel 2008 furono argento a Marsiglia). Domenica sera la nazionale guidata dal ct Emiliano Del Duca avrà la chance di salire sul tetto del mondo, affrontando nell'atto conclusivo della decima edizione della rassegna iridata il Portogallo, che nell'altra semifinale ha avuto la meglio sul Giappone per 5-4 ai rigori.
 

Triplette Gori e Ramacciotti, decisivo il rigore di Zurlo

Contro un avversario quadrato, dotato di tecnica e capace di far valere il fisico e i calci piazzati (non a caso ha eliminato i campioni del mondo in carica del Brasile), l'Italia ha giocato un gran match: mattatori, in particolare, i due viareggini Gabriele Gori (anche se a mezzo servizio per l'infortunio patito contro la Svizzera nei quarti) e Dario Ramacciotti, autori di una tripletta ciascuno. Il gol del vantaggio definitivo nell'extra time è stato segnato, su rigore, da Emanuele Zurlo, attaccante del Catania (lui stesso aveva subito il fallo) già decisivo nella sfida contro i rossocrociati.
ITALIA-RUSSIA 8-7 d.t.s.
(parziali: 2-1; 1-3; 4-3; 1-0)

ITALIA: Del Mestre, Josep Jr., Chiavaro, Ramacciotti, Gori; Percia Montani, Frainetti, Marinai, Corosiniti, Zurlo, Palmacci, Carpita. All.: Del Duca.
RUSSIA: Chuzhkov, Krasheninnikov, Shishin, Shkarin, Paporotnyi; Novikov, Romanov, Makarov, Fedorov, Nikonorov, Zemskov, Bazhenov. All.: Likhachev.
RETI: 4′ Novikov (R), 9′ Corosiniti (I), 10′, 15′ e 27′ Ramacciotti (I), 14′ e 35′ Makarov (R), 22′ e 24′ Zemskov (R), 25′, 25′ e 31′ Gori (I), 25′ e 31′ Romanov (R), 37′ rig. Zurlo (I).
 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.