Nomina sospetta in Vaticano Chi sarà il sostituto di Giani: Bergoglio, qualcosa non torna

0

L’operazione trasparenza indetta da Papa Francesco non sembra ottenere grandi successi. Dopo le dimissioni di Domenico Giani, a causa dello scandalo sui cinque dipendenti della Santa Sede implicati in investimenti milionari, Bergoglio nomina subito un sostituto. Il nome è quello di Gianluca Gauzzi Broccoletti, ora a capo dei Servizi di Sicurezza e Protezione Civile dello Stato della Città del Vaticano, ma prima vice di Giani. Nato a Gubbio, Broccoletti nel corso degli anni ha instaurato un rapporto di fiducia con le varie Segreterie particolari del Santo Padre, le Superiori Autorità del Governatorato e della Segreteria di Stato. A spingere affinché diventasse vice capo della Gendarmeria – scrive Il Tempo – proprio Giani. Una nomina che dovrà affrontare quanto lasciato – secondo Gianluigi Nuzzi – a metà dal suo predecessore.

"Il capo della polizia vaticana Domenico Giani si dimette ed escono articolesse che lo celebrano come grande inquirente. Ma un grande investigatore fa indagini che portano a processi e condanne – fa notare sulla sua pagina Facebook il giornalista Gianluigi Nuzzi, autore di libri sui segreti oltretevere -. In vent’anni i processi in Vaticano si contano sulle dita di mezza mano. Quindi: o la gendarmeria non sa trovare prove dei reati consumai (gli scandali ne raccontano tanti) o la gendarmeria viene bloccata e le indagini insabbiate. Nel primo caso Giani non sarebbe un grande investigatore, nel secondo sarebbe un investigatore che accetta insabbiamenti rimanendo vent’anni sempre li al suo posto".

[ Fonte articolo: Libero Quotidiano ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.