Pagnoncelli: così rubano gli elettori a Salvini. Il sondaggio sul "non detto" dei leghisti

0

"La legge di Bilancio da sempre rappresenta un banco di prova per il governo nel rapporto con l’opinione pubblica.
Dal sondaggio odierno emerge che i provvedimenti annunciati ottengono un consenso elevato, a partire dalla riduzione progressiva del cuneo fiscale dal 2020 (71% di giudizi positivi), come pure per le misure di sostegno alla natalità e alla famiglia, gradite dal 68%". A dare la buona notizia ai giallo-rossi è Nando Pagnoncelli. Il sondaggista, sul Corriere della Sera, sembra premiare il nuovo governo: "Indubbiamente l’aver scongiurato l’aumento dell’Iva al 25% è un motivo di sollievo che incontra l’approvazione del 65% degli italiani. E, ancora, gli incentivi ai contribuenti e agli esercenti per incrementare l’utilizzo di pagamenti elettronici piacciono al 62%, l’emissione dei cosiddetti green bond viene giudicata positivamente dal 56%".

E poi: "I singoli interventi ottengono un larghissimo consenso tra gli elettori delle forze della maggioranza (dal 72% al 91% tra i dem e dal 76% all’85% tra i pentastellati), ma fanno breccia anche nell’elettorato dell’opposizione e tra gli astensionisti dato che, con la sola eccezione dei green bond, tutti gli altri provvedimenti ottengono un giudizio positivo dalla maggioranza assoluta degli elettori del centrodestra". Tra gli elettori delle due principali forze della maggioranza i giudizi positivi sono elevati (87% tra i dem e 82% tra i pentastellati), tra i leghisti il 52% boccia la manovra (ma il 44% la approva), mentre tra gli elettori di FI e FdI i sì (51%) e i no (49%) sostanzialmente si equivalgono. 

[ Fonte articolo: Libero Quotidiano ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.