Borsa Milano: Ftse Mib in rialzo, Saipem in evidenza

0
Borsa Milano: Ftse Mib in rialzo, Saipem in evidenza

(Fotogramma)

In attesa di novità dalle trattative sull’asse Pechino-Washington, la settimana dei listini europei inizia con il segno più. Milano, come del resto anche le altre Piazze europee, dopo un avvio incerto ha incrementato i guadagni chiudendo a 21.652,15 punti, +0,85% sul dato precedente. Stabile lo spread con i titoli tedeschi a 152 punti base nonostante le indicazioni poco confortanti contenute nella “Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana”.

"); }
else
{ document.write("

 

"); }

Secondo l’Istat, l’andamento dell’indice anticipatore ci suggerisce che, almeno nei prossimi mesi, non dobbiamo attenderci novità di rilievo. Nel complesso, l’indicatore anticipatore relativo il nostro Paese, “ha mantenuto un profilo negativo, suggerendo il proseguimento della fase di debolezza dei livelli produttivi”.

Nel comparto bancario a Piazza Affari la parola d’ordine è sempre una: consolidamento. Se nelle ultime settimane a tenere banco è stata la possibilità di un possibile matrimonio tra UBI Banca (+2,52%) e Banco BPM (+1,53%), nelle ultime ore è tornata d’attualità l’ipotesi che alla partita possa partecipare anche MPS (-1,13%). Per l’esecutivo, l’inserimento dell’istituto toscano nell’operazione risponderebbe alla necessità di riequilibrio, anche territoriale, dell’operazione e sarebbe funzionale all’uscita dal capitale da parte del Ministero dell’economia (al momento, Via XX Settembre detiene il 68,247% del capitale dell’istituto senese). Ovviamente l’inserimento di una nuova compagine finirebbe per incrementare le criticità dell’operazione ma le dimensioni finali della nuova entità potrebbero finire per giustificare gli sforzi.

Una delle migliori performance all’interno del Ftse Mib è stata registrata da Saipem (+2,98%), spinta dalla notizia di nuove commesse in Azerbaijan. Il contratto, hanno rilevato gli analisti di Equita, rappresenta “il 3% circa della raccolta ordini” attesa dalla casa d’’affari “nel 2019 per la divisione offshore E&C” (Engineering & Construction, ndr). Sulle azioni Saipem la valutazione di Equita è fissata a “comprare” con prezzo obiettivo a 5,6 euro (oltre 30 punti percentuali al di sopra dei livelli attuali).

Sempre per quanto riguarda i giudizi, +0,72% per Prysmian, su cui JPMorgn ha confermato la valutazione “overweight” e il prezzo obiettivo a 23,5 euro in attesa dei risultati del terzo trimestre.

Chiusura in positivo anche per Atlantia (+1,68%) nonostante il premier Conte abbia ribadito che la questione relativa il salvataggio di Alitalia e quella delle concessioni non siano assimilabili. “Alitalia è una questione, le concessioni autostradali un’altra. No alle commistioni”, ha detto il premier. (in collaborazione con money.it)

"); }
else
{ document.write("

 

"); }

[ Fonte articolo: ADNKRONOS ]