I nuovi iPhone 11 e tutto il resto

0

Come sono fatti e cosa fanno i nuovi iPhone presentati da Apple, insieme a un nuovo iPad e Apple Watch: la novità più rilevante sono i prezzi

I nuovi iPhone 11 e iPhone 11 Pro sono stati presentati martedì 10 settembre da Apple, nel corso di un evento organizzato all’Apple Park, il campus da poco costruito dalla società a Cupertino in California (Stati Uniti). Oltre agli smartphone, Apple ha presentato una nuova edizione dei suoi Apple Watch, un nuovo iPad e ha fornito qualche informazione in più sui suoi nuovi servizi in abbonamento Arcade e Apple TV+. Nessun nuovo prodotto ha entusiasmato più di tanto osservatori ed esperti, colpiti soprattutto dalla decisione di Apple di ridurre alcuni prezzi, segno che con lo scorso anno l’azienda si era spinta troppo avanti con qualche conseguenza sul livello complessivo delle vendite.

Guarda tutte le novità raccontate per immagini:

Apple punta soprattutto sugli iPhone 11 per provare a ripetere il successo dello scorso anno degli iPhone XR, i modelli che hanno venduto di più, complici la loro qualità e il fatto di essere decisamente meno costosi rispetto agli iPhone XS. Gli iPhone 11 sono esteticamente molto simili agli XR dello scorso anno, ma hanno un nuovo sistema con doppia fotocamera e un processore più potente. Il loro prezzo di partenza è di 839 euro, mentre per gli iPhone XR ora sono necessari 739 euro, 150 euro in meno rispetto al prezzo richiesto appena un anno fa. La differenza è notevole e costituisce uno dei più grandi ribassi mai decisi da Apple per un proprio prodotto da così poco in vendita.

Come suggerisce il nome, gli iPhone 11 Pro sono per chi vuole tutte le ultime novità tecnologiche pensate da Apple, a partire da un sistema per la fotocamera a tre obiettivi. I nuovi iPhone 11 Pro sostituiscono gli iPhone XS presentati appena un anno fa, e mantengono lo stesso prezzo dello scorso anno di 1.189 euro per il modello base. Gli iPhone 11 Pro Max hanno uno schermo un po’ più grande e il loro prezzo parte da 1.289 euro.

Apple ha anche presentato Apple Watch Series 5, l’ultima versione del suo smartwatch con un nuovo schermo a basso consumo, che consente di mantenere sempre attivo il quadrante. Il prezzo di partenza è piuttosto alto, 559 euro, e anche per questo motivo Apple ha deciso di mantenere in vendita il modello della Series 3, più economico e che ha ottenuto finora un buon successo: il prezzo passa da 309 a 239 euro per il modello base.

Durante la presentazione, Apple ha fornito anche nuove informazioni sui suoi servizi in abbonamento in arrivo. Arcade avrà nel catalogo 100 videogiochi e nuovi titoli che si aggiungeranno ogni mese: costerà 4,99 euro al mese e sarà disponibile alla fine di settembre. Apple TV+ per vedere serie e film prodotti da Apple, oltre ad altri contenuti, sarà disponibile dal primo novembre al prezzo di 4,99 euro. Molti analisti si aspettavano un prezzo intorno ai 10 euro, giudicato comunque eccessivo per un servizio che per ora offre meno contenuti originali rispetto a Netflix. Il prezzo scelto dovrebbe attirare più utenti, almeno nella fase iniziale in cui il catalogo non sarà molto ricco.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

[ Fonte articolo: ilpost ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.