Google ha chiuso 210 account di YouTube che facevano disinformazione sulle proteste a Hong Kong

0

Google ha annunciato di aver chiuso 210 account su YouTube che sarebbero stati creati con l’obiettivo di fare disinformazione sulle proteste in corso nelle ultime settimane a Hong Kong contro il governo centrale cinese. La decisione di Google arriva a pochi giorni da quella analoga presa da Twitter e Facebook che avevano scoperto diversi profili, pagine e gruppi che pubblicavano sui social network contenuti che avevano il fine di delegittimare le posizioni dei manifestanti. I due social network avevano accusato esplicitamente il governo cinese di essere dietro questi account falsi, mentre Google è rimasta più vaga e non ha fornito molti dettagli sugli autori dei video che questi account pubblicavano.

(Chris McGrath/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

[ Fonte articolo: ilpost ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.