Piazza Affari chiude in calo, lo spread scende a quota 196

0
Condividi

di Marzio Quaglino Nel secondo giorno delle consultazioni al Quirinale, la Borsa di Milano chiude in calo una seduta per gran parte all’insegna del rialzo.

L’incertezza politica, l’arretramento di Wall Street e il taglio delle stime per l’Italia da parte di Moody’s hanno fatto scendere l’indice Ftse Mib al finale di -0,14%. Più accentuate le flessioni di Londra (-1,05%), Parigi (-0,87%) e Francoforte (-0,47%). Sul listino di Piazza Affari bene Pirelli (+6,7%) e in generali i bancari. A zavorrare l’indice invece gli energetici con Enel (-0,54%) e Italgas (-1,62%).

Continua la discesa dello spread, nonostante la risalita del rendimento dei titoli di Stato a livello internazionale. Il differenziale con i Bund tedeschi è calato a 195 punti base con il Btp decennale all’1,30%.

Sul mercato delle valute, l’Euro è praticamente fermo sul dollaro a quota 1,1086.

[ Fonte articolo: Rai News ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.