Napoli, Allan: "Mai così forti. Pronti per vincere a Firenze"

0

Il centrocampista brasiliano sprona i compagni in vista dell'esordio di sabato sera (Milik in forte dubbio): "E' la squadra più forte da quando sono qui, sappiamo che è fondamentale iniziare il campionato con il piede giusto". Mercato: Llorente il piano B per l'attacco se Icardi non dicesse sì a De Laurentiis

NAPOLI – Partire con il piede sull'acceleratore, anche perché il calendario si è divertito a collocare subito alla seconda giornata il big match con la Juve. E' la ferma intenzione del Napoli, ribadita anche da Allan in vista dell'esordio in campionato, sabato sera, al "Franchi" contro la Fiorentina. "Io sto molto bene e sono pronto per la nuova stagione: vogliamo iniziarla al meglio. Siamo carichi per Firenze e poi saremo concentrati per la gara contro la Juventus. Ogni domenica c'è una battaglia da fare in serie A", le parole del centrocampista brasiliano che suona la carica ai microfoni di Sky Sport.

Allan: "Voglio vincere qualche trofeo col Napoli"

"Speriamo di cominciare l'annata con una vittoria al 'Franchi'. E' sempre importante partire col piede giusto: a Firenze non è mai una partita facile ma noi vogliamo prenderci i tre punti – aggiunge Allan mettendo in guardia il resto della squadra -. Se Ribery giocherà possibilmente sarà sulla mia strada. Loro però hanno anche Chiesa e altri giocatori forti, dovremo fare grande attenzione al team viola. Da quando sono tornato dalla Coppa America ho trovato un ambiente molto sereno. La squadra si è allenata bene e ha fatto una buona preparazione. Gaetano ed Elmas sono due giocatori fortissimi: sono pronti per darci una grossa mano in questa stagione. E' il Napoli più forte da quando sono qui? Sì, penso di sì. Sono arrivati giocatori importanti, che rafforzano un gruppo già solido. I nuovi arrivati e quelli che potrebbero arrivare possono permetterci di fare salto di qualità e di ambire a grandi traguardi. Per fortuna quest'estate non si è parlato di me, in chiave calciomercato. Io qui a Napoli sto bene, voglio vincere qualche trofeo con la maglia azzurra".

Milik in forte dubbio per Firenze

Chi quasi certamente dovrà però saltare la trasferta di Firenze è Arek Milik. L'attaccante polacco al centro tecnico di Castel Volturno nella seduta mattutina ha svolto la prima parte di allenamento in gruppo, per poi spostarsi sul campo 1, dove ha seguito un programma di lavoro personalizzato. Gli uomini di Carlo Ancelotti, dopo una prima fase di riscaldamento, hanno svolto lavoro atletico con ostacoli, successivamente partitina con le porte piccole, a seguire seduta tattica e partitina a campo ridotto. Il Napoli tornerà in campo per la rifinitura venerdì mattina. E' molto probabile, quindi, che contro i viola il tecnico degli azzurri punti su Mertens come prima punta, con alle spalle del belga il trio composto da Callejon, Fabian Ruiz e Insigne. A centrocampo Allan e Zielinski. Tra i pali Meret, protetto da Manolas (ha ricevuto uno speciale benvenuto dalla Comunità ellenica di Napoli e della Campania) e Koulibaly, al centro della difesa, sulle corsie laterali dovrebbero giocare Di Lorenzo e Ghoulam.

Di Lorenzo: "Un sogno vestire questa maglia"

Motivazioni forti proprio per il neo-acquisto del club partenopeo, arrivato dall'Empoli. "Finalmente si inizia, dopo un lungo precampionato: ci sentiamo pronti per cominciare nel migliore dei modi. Abbiamo lavorato tanto per farci trovare pronti in occasione di questo atteso esordio. Al 'Franchi' sara' un match difficile, lo sappiamo, siamo preparati. Troveremo una Fiorentina carica ma sono certo che faremo una grande gara – ha affermato Giovanni Di Lorenzo ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli –  E' un momento importantissimo per me e per la mia carriera: sono in una grande squadra e questo è il coronamento dei tanti sacrifici fatti. Adesso però bisogna raddoppiare gli sforzi per essere all'altezza di una maglia così importante. Poi, giocare la Champions è davvero un sogno che si realizza". Il difensore esterno cambierà un po' modo di giocare rispetto al recente passato. "A Empoli giocavo in un modulo un po' diverso, occupando un ruolo più offensivo. Quest'anno partirò leggermente più dietro: dovrò completare la mia evoluzione nel ruolo per essere anche capace di coprire bene. Le mie caratteristiche di spinta restano quelle e cercherò, quando sarà possibile, di dare il mio apporto in attacco come mi chiede il tecnico. Per me è importantissimo saper far bene entrambe le fasi. I tifosi mi fanno sentire un calore favoloso. Il mio desiderio è quello di ripagare questo affetto. Darò il massimo sempre, a livello di impegno e applicazione, perché qui sto vivendo un sogno – ha concluso Di Lorenzo – che vorrei continuasse e diventasse sempre più bello".

Mercato: Llorente il piano B alternativo a Icardi

Sul fronte mercato, comunque, il club del presidente De Laurentiis ha intenzione di piazzare un colpo per l'attacco. Visto che rimane in fase di stallo la situazione James Rodriguez non avendo il Real Madrid, per ora, aperto al prestito, e che Icardi – almeno ufficialmente – non ha deciso che cosa fare, il Napoli si sta cautelando con un eventuale piano B: se il centravanti argentino dell'Inter dovesse continuare a tergiversare, la scelta cadrebbe sullo spagnolo Fernando Llorente, svincolato dopo l'esperienza al Tottenham. Però l'ex Juve ha richieste dalla Premier, in particolare dal Manchester United, che propone un invitante biennale. E in quel caso l'arrivo di Llorente ai red devils potrebbe sbloccare la cessione all'Inter di Alexis Sanchez, innescando l'effetto domino che finirebbe per sistemare poi varie pedine.

 
 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.