Serie A, si parte: esordi assoluti, curiosità e grandi assenti

0
Serie A, si parte: esordi assoluti, curiosità e grandi assenti

Paulo Fonseca (Fotogramma)

L’inizio della nuova stagione della Serie A è ormai alle porte. Sabato 24 agosto alle 18 si comincia con la sfida tra Parma e Juventus. Per la nuova stagione tante sono le panchine cambiate con 13 tecnici su 20 che sono stati confermati dalla scorsa stagione, neopromosse comprese. La grande curiosità di tifosi, appassionati e addetti ai lavori è concentrata, a livello di allenatori, sui grandi rientri in Italia di Antonio Conte che si è seduto sulla panchina dell’Inter e Maurizio Sarri su quella della Juventus, le due big del campionato insieme al Napoli del confermato Carlo Ancelotti, visto anche il mercato fatto fino ad ora.

"); }
else
{ document.write("

 

"); }

C’è poi l’esordio assoluto nel calcio italiano di Paulo Fonseca sulla panchina della Roma. Quarantasei anni, ha allenato Porto, Braga e nelle ultime tre stagioni lo Shaktar Donetsk in Ucraina dove ha vinto tre campionati, altrettante coppe nazionali e una Supercoppa. È l’unico esordiente assoluto nel nostro campionato fra i tecnici della prossima Serie A. Confermatissimi invece Gian Piero Gasperini all’Atalanta, Simone Inzaghi alla Lazio e Walter Mazzarri al Torino. Sarà un anno difficile per Sinisa Mihajlovic al Bologna ma non per questioni tecniche quanto per la lotta per sconfiggere la leucemia. Il tecnico serbo ha comunque fatto allestire una sorta di centro di controllo con schermi, computer e tablet per allenamenti e partite diretti a distanza dalla sua stanza iperprotetta allestita nel reparto di ematologia del Sant’Orsola.

Il grande assente dopo l’addio alla Juventus è Massimiliano Allegri, in attesa di trovare una nuova stimolante avventura il tecnico toscano si è preso un anno di stop. Fermo anche un altro toscano doc, Luciano Spalletti, dopo l’esperienza in nerazzurro. Tra i sette nuovi allenatori sulle panchine della massima serie oltre a Conte, Sarri e Fonseca ci sono Marco Giampaolo che ha preso il posto di Gattuso al Milan, Aurelio Andreazzoli che dopo aver fatto bene ad Empoli è arrivato al Genoa ed Eusebio Di Francesco che dopo l’esonero dalla Roma approda alla Sampdoria. Ultima novità quella di Ivan Juric sulla panchina del Verona.

Complessivamente, comunque, non c’è stata una grande rivoluzione nelle panchine della Serie A rispetto alla stagione scorsa. Sono infatti 13 i tecnici confermati, inclusi due di club provenienti dalla B come Eugenio Corini (Brescia) e Fabio Liverani (Lecce). Per quanto riguarda gli allenatori delle neopromosse, non si tratta in nessun caso di esordienti assoluti in Serie A visto che Corini aveva già guidato Chievo e Palermo, mentre Juric, il Genoa, club nel quale aveva debuttato, seppure per poche giornate, anche Fabio Liverani ora al Lecce.

"); }
else
{ document.write("

 

"); }

[ Fonte articolo: ADNKRONOS ]