Il Senato ha approvato il decreto crescita, che ora è diventato legge

0

Il cosiddetto “decreto crescita” è diventato legge, dopo l’approvazione del testo da parte del Senato avvenuta con 158 voti a favore, 104 contrari e 15 astenuti; alla Camera era passato una settimana fa con 270 voti favorevoli e c’era tempo per approvarlo fino al 29 giugno. Il decreto prevede una serie di misure fiscali, economiche, relative allo sviluppo e alle politiche energetiche, tra cui il salva-Roma (una norma per ridurre il peso del debito sui conti della capitale), la riapertura fino al 31 luglio dei termini per aderire alla rottamazione, uno scivolo di cinque anni per chi desidera andare in pensione nelle aziende con più di mille lavoratori e la possibilità di accedere al fondo per il credito alle imprese in concordato preventivo, tra cui Mercatone uno, e misure a sostegno dell’editoria tra cui un finanziamento di tre milioni di euro a Radio Radicale.

La presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati annuncia i risultati sul voto di fiducia sul decreto crescita, Roma 27 giugno 2019 (ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

[ Fonte articolo: ilpost ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.