Ferrari regine della Costa Smeralda al Poltu Quatu Classic

0

A una splendida 275 GTB del 1966 il premio ‘Best of show’

Ammiratissime da Vip, turisti, appassionati locali e semplici curiosi, le auto storiche che hanno partecipato all’edizione 2019 Poltu Quatu Classic sono state in Costa Smerlda le grandi protagoniste dello scorso weekend. Regina assoluta della manifestazione è stata una Ferrari, una splendida 275 GTB del 1975 che si è aggiudicata il premio ‘Best of Show’. Sugli scudi anche un altro gioiello di Maranello, una 212 Coupé del 1952, vincitrice del premio speciale Asi. Con le due Rosse sono state premiate altre cinque bellezze d’antan, leader di altrettante categorie. Si è trattato di una Lancia Theta Sport del 1915, di una Fiat 110 Vistotal Cabriolet Castagna del 1950, di una ASA 1000 GT Spider del 1964, di una Alvis TE 21 Super Cabriolet del 1965, di una Ferrari 308 Vetroresina del 1977. Il riconoscimento Instant Classics, riuservato alle vetture moderne, è andato a una vettura sportiva dei giorni nostri, una Lamborghini Aventador SV del 2015. Sono state 24 le automobili costruite tra il 1915 e il 2015 che hanno partecipato all’evento. La giuria è stata presieduta dallo storico dell’auto Paolo Tumminelli, coadiuvato, tra gli altri, dal maestro del design Fabrizio Giugiaro, che ha portato in loco l’ultima sua showcar elettrica, la GFG Kangaroo. In Sardegna i partecipanti hanno alternato la guida delle loro macchine a visite a borghi storici (San Pantaleo e Porto Cervo), degustazioni in vigna alle Cantine Surrau e giornate in spiaggia.

Organizzato da Auto Classic e Between, con il patrocinio di Fiva, Asi e Regione Sardegna, l’originale evento d’eleganza per auto storiche è stato un successo. Il suo format particolare prevede tre concorsi, con la partecipazione massima a ognuno di 30 vetture, suddivise in sei categorie. In futuro, anticipano dalla direzione “se ne potrebbe aggiungere un quarto a dicembre, in un’ambientazione davvero insolita e sicuramente più fredda”. I riscontri positivi di quest’anno spingono gli organizzatori a fare progetti più in grande. “Nel 2020 – chiariscono – potrebbe nascere una sorta di ‘circuito d’eleganza a tappe’, con un gran finale tra le vetture best of show e vincitrici di classe nei singoli concorsi. Questi, a oggi, sono ‘Alassio Classic’, ‘Parco Valentino Classic’ e l’ultimo svoltosi sull’isola dei Quattro Mori”.

[ Fonte articolo: ANSA ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.