Europei Under 21, tra classifica, reti e l'incubo "biscotto": l'Italia passa se.

0

Tutti gli incroci e le combinazioni per qualificarsi alle semifinali e alle Olimpiadi di Tokyo: perché domani alla squadra di Di Biagio non basta solo vincere

Ora che tutti hanno una calcolatrice in tasca, dentro al cellulare, è più facile dedicarsi al secondo sport nazionale, la conta degli incroci di risultati. È tempo del sempreverde "l'Italia passa se", appuntamento ricorrente delle competizioni internazionali azzurre, reso più intricato dal macchinoso regolamento di un Europeo a tre gironi in cui passano le vincenti e la migliore seconda.

Il gruppo lo si può ancora vincere, e essere in semifinale domani sera senza aspettare i risultati degli altri. Battere il Belgio già eliminato e arrivare a quota 6 punti è precondizione necessaria in ogni scenario positivo, sì, ma può bastare lo scarto minimo. Serve che la Spagna vinca con la Polonia, ma non troppo, al massimo con due gol di scarto. Così avremmo la miglior classifica avulsa fra le tre virtualmente a 6 punti, a prescindere da quanti gol segni l'Italia.

In ogni altro scenario, superano il girone o i polacchi o gli iberici, e l'Italia dovrà aspettare lunedì per conoscere il proprio destino di seconda. Lì portar in dote un bottino di qualche gol fatto in più contro il Belgio tornerebbe utile. Ma non è detto basti. C'è all'orizzonte un altro spauracchio ricorrente, il timore del "biscotto". Incognita che può ripresentarsi se oggi sia Francia che Romania vinceranno rispettivamente con Croazia e Inghilterra: lunedì affronterebbero lo scontro diretto appaiate a 6 punti e con un pari passerebbero entrambe, una certa del primo e l'altra del miglior secondo posto. Per altri calcoli, bisogna aspettare stasera. Nel girone B, invece, con Danimarca e Austria a 3 punti e Serbia a 0; l'Italia sa già che se la può giocare con tutte come miglior seconda: nessuna supererà i 6 punti e la nostra differenza reti al momento è la migliore.

Ultimo dettaglio, stasera tifare Inghilterra contro la Romania vale doppio: un – complicato – passaggio del turno dei britannici ci darebbe la chance di giocarci lo spareggio per andare alle Olimpiadi che mancano dal 2008 anche in caso di eliminazione (l'Inghilterra non partecipa ai Giochi). Calcoli e speranze che diventano necessari quando per il terzo Europeo Under 21 di fila si arriva alla partita decisiva non più padroni del proprio destino.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.