Mattarella: "Solidità dei conti essenziale per sostenere l'economia reale"

0

Salvini risponde: “Conti in disordine perché abbiamo applicato per troppi anni le regole della precarietà e dell’austerità e dei tagli imposti dall’Europa”

Condividi

“Rivolgo un cordiale saluto a tutti i partecipanti all’assemblea annuale di Confartigianato, imprenditori e artigiani che si impegnano con passione nel proprio lavoro, condizione fondamentale per esercitare una cittadinanza attiva e contribuire al benessere della comunita’”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio in occasione dell’Assemblea 2019 di Confartigianato.

“In un contesto di persistenza di rischi e incertezza, anche a livello internazionale – prosegue Mattarella – serve una visione chiara del futuro e uno sforzo condiviso per rilanciare la fiducia e gli investimenti. Infrastrutture, materiali e immateriali, conoscenza e formazione, come pure le connessioni, indispensabili nell’economia digitale, sono cruciali per sostenere la competitività e consentire anche alle piccole imprese e agli artigiani, pilastro della nostra economia e della nostra tradizione, di sviluppare metodi produttivi innovativi e accedere a nuovi mercati”.

“Assicurare la solidità dei conti è essenziale per la tutela del risparmio e l’accesso al credito, per sostenere l’economia reale e lo sviluppo di nuovi progetti per la valorizzazione dei nostri territori, per creare lavoro di qualità e una crescita inclusiva – sottolinea il capo dello Stato -. I corpi intermedi e le associazioni di rappresentanza svolgono un ruolo determinante nel tessuto sociale e democratico del Paese e possono esprimere una sintesi di istanze diffuse per il bene collettivo e delle prossime generazioni. Con questo spirito invio a tutti i partecipanti i miei più cordiali auguri di buon lavoro”.

Salvini: conti in disordine per regole austerità Ue
 “I conti sono in disordine perché abbiamo applicato per troppi anni le regole della precarietà e dell’austerità e dei tagli imposti dall’Europa”. A margine dell’assemblea di Confartigianato, il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini commenta così le osservazioni contenute nel messaggio del presidente Mattarella. “Il debito è cresciuto di 650 miliardi in 10 anni – aggiunge – per far diminuire il debito occorre che italiani lavorino, e gli italiani lavorano di piu’ e meglio se le imprese pagano meno tasse. L’impegno che abbiamo preso con gli italiani e’ di abbassare le tasse, non a tutti ma a tanti e lo faremo”. 

[ Fonte articolo: Rai News ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.