Egitto: è morto l'ex presidente Mohammed Morsi

0

Esponente dei fratelli musulmani, era stato deposto da un colpo di Stato nel 2013. Era a processo con l’accusa di spionaggio. Fonti al Cairo riferiscono di rafforzate misure di sicurezza già visibili per le strade.

Condividi

L’ex presidente egiziano Mohammed Morsi è morto dopo aver avuto un malore in tribunale. Lo riferisce la tv statale egiziana.

I media di stato egiziani hanno riferito che Morsi si è accasciato dopo essere apparso nella corte e in seguito è morto. La Televisione di stato egiziana,ha riferito che l’ex-presidente Mohamed Morsi è morto per “unacrisi cardiaca in tribunale”.  Un banner precisa che il corpo è stato portato “in ospedale”. Fonti al Cairo riferiscono di rafforzate misure di sicurezza già visibili per le strade.

L’ex leader del Fratelli musulmani fu eletto presidente dopo la Primavera araba del 2011 che pose fine al regime del presidente Hosni Mubarak, durato ben un trentennio.In seguito il governo di Morsi fu deposto in un colpo di stato militare del luglio 2013. Il movimento dei Fratelli musulmani fu messo fuorilegge e l’ex presidente messo in carcere.

Erdogan: Morsi è un martire
L’ex presidente egiziano Mohammed Morsi, morto dopo un malore in tribunale, è un “martire”. Lo hadetto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, da sempre suo sostenitore, chiamandolo “nostro fratello Morsi” e facendo le condoglianze alla famiglia dell’ex leader del Cairo e al popolo egiziano. 

Onu chiede indagine indipendente
L’Alto commissariato Onu per i diritti umani ha chiesto una “indagine indipendente” sulla morte dell’ex presidente egiziano Mohamed Morsi. “A ogni morte improvvisa in detenzione”, ha detto il portavoce dell’Alto commissariato, Rupert Colville, “deve seguire un’indagine immediata, imparziale, accurata e trasparente, condotta da un organismo indipendente per chiarire la causa del decesso”.

[ Fonte articolo: Rai News ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.