Macron, 'offrirò una nuova quercia a Trump'

0
Macron, 'offrirò una nuova quercia a Trump'

Afp

Emmanuel Macron farà recapitare una nuova quercia a Donald Trump: ad assicurarlo è stato lo stesso presidente francese nel corso di un’intervista in cui ha parlato anche delle relazioni tra il suo paese e gli Stati Uniti. L’annuncio del previsto dono arriva pochi giorni dopo la notizia della morte della piccola quercia piantata a beneficio di telecamere e macchine fotografiche nei giardini della Casa Bianca il 23 aprile 2018 da Donald Trump e Emmanuel Macron alla presenza di Melania Trump e Brigitte Macron.

"); }
else
{ document.write("

 

"); }

L’alberello, donato da Macron, proveniva da una foresta dell’Aisne dove morirono 2mila soldati americani durante la prima guerra mondiale e doveva simboleggiare la forza dei legami tra Francia e Stati Uniti. Il giovane arbusto non aveva però sopportato il periodo di quarantena fitosanitaria che le dogane americane impongono su piante, granaglie o terreno importati per evitare malattie o insetti invasivi. Nel corso dell’intervista alla Rts in cui ha dato notizia del nuovo dono, Macron ha invitato a non costruire un dramma attorno alla vicenda: “Ne manderemo un altro. Sapete, non è un dramma. Non bisogna vedere simboli laddove non ce ne sono. Il simbolo era nel piantarlo assieme”.

“Sta di fatto – ha aggiunto – che questa quercia per motivi sanitari americani ha subito una quarantena e il poverino non è sopravvissuto, perché deve essere stato sottoposto ad un regime un pò duro”. Quindi Macron ha ricordato l’origine del regalo: “Dunque, un’altra quercia del bosco di Belleau verrà inviata perché ciò che c’è dietro questa quercia è il ricordo dei Marine americani e di quella foresta”. “E’ molto più importante di noi. Il colpo di pala con Donald Trump – ha concluso – è un momento simbolico e forte ma io tengo a questa quercia che viene da una regione che è la mia”, perché ricorda “la battaglia che è stata durissima e le truppe americane che sono venute a battersi”.

Ma oltre all’episodio dell’albero, che non a caso ha avuto grande eco, le relazioni tra Stati uniti e Francia attraversano un momento di dissenso in numerosi settori, dalla diplomazia alla lotta sul clima, all’economia. “Il multilateralismo oggi è scosso. Perché? Perché c’è un dubbio americano, per restare pudichi e se si è meno pudichi, si dice che c’è una rimessa in causa, si è visto quando si parla di commercio o di clima”.

"); }
else
{ document.write("

 

"); }

[ Fonte articolo: ADNKRONOS ]