Sparò a un ladro in casa, confermata la condanna a 4 anni per il macellaio di Legnaro

0

Confermata in appello a Venezia la condanna a quattro anni e 11 mesi per Walter Onichini, il macellaio di Legnaro (Padova) accusato di tentato omicidio per aver sparato e ferito un ladro che il 22 luglio 2013 si era introdotto nella sua villetta insieme ad alcuni complici. Onichini aveva in seguito caricato il ferito su un’auto e lo aveva abbandonato poi a un chilometro da casa.

Il procuratore generale Giancarlo Buonocore aveva avanzato ai giudici la richiesta di derubricazione del reato iniziale di tentato omicidio in lesioni colpose, reato quest’ultimo perseguibile a querela di parte che non fu presentata. L’avvocato difensore di Onichini, Ernesto De Toni, aveva sostenuto la tesi della legittima difesa putativa: il macellaio avrebbe sparato pensando di potersi difendere mentre era in stato di grave turbamento. Ma la sezione penale della Corte d’appello di Venezia ha confermato la condanna.

Il ferito, l'albanese Nelson Ndreaca, 27 anni, nel processo di primo grado si era costituito parte civile lamentando i danni provocati da Onichini ma era rientrato precipitosamente in patria per evitare la condanna nel contemporaneo processo per l'assalto alla casa del commerciante padovano. Per il tentato furto è stato condannato in contumacia a tre anni e otto mesi di reclusione.

Fredy Pacini, la sorella del ladro ucciso deposita un atto per non archiviare il caso 

[ Fonte articolo: TODAY ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.