Serie C, Entella promosso dopo una corsa folle: giocate 39 gare in 5 mesi

0

La squadra ligure piega la Carrarese (decide Mancosu all'89') e supera in extremis il Piacenza, ko a Siena (2-0), tornando tra i cadetti dopo un solo anno di purgatorio. Festa grande a Chiavari dopo il braccio di ferro con Figc e Lega B sulla pronuncia di riammissione del Collegio del Coni e lo stop di 50 giorni sino a metà novembre

ROMA – Il desiderio di tornare in serie B è stato più forte di tutte le avversità. È durato dunque solo una stagione il purgatorio in serie C della Virtus Entella, che va a fare compagnia a Pordenone e Juve Stabia come club promossi direttamente nella cadetteria.

MANCOSU ALL'89' FIRMA IL GOL PROMOZIONE – Una promozione rocambolesca, quella conquistata dalla squadra ligure proprio all'ultima giornata del Girone A, grazie al successo di misura (1-0, rete di Matteo Mancosu all'89') sulla Carrarese e alla contemporanea sconfitta per 2-0 della capolista Piacenza (a +2 prima del turno conclusivo) sul campo della Robur Siena della presidentessa Anna Durio, imprenditrice di Recco, centro vicino a Chiavari, che aveva promesso che la sua squadra avrebbe giocato al massimo. Così è stato e l'Entella ha effettuato il sorpasso, vincendo il campionato con un punto di vantaggio sui rivali, 75 contro 74. Quanto al Piacenza, ora inseguirà la promozione nei playoff.

PER I LIGURI 39 PARTITE IN CINQUE MESI E MEZZO – Un'autentica impresa, considerando che la formazione ligure è partita a metà novembre e ha giocato 39 partite in cinque mesi e mezzo. Un torneo tutto in salita per il club del presidente Gozzi, sceso in campo due mesi dopo l'inizio del campionato in attesa che il Tar del Lazio si pronunciasse sulla richiesta di essere riammesso alla Serie B al posto del fallito Cesena, come aveva deciso il Collegio di Garanzia del Coni: un provvedimento che non era mai stato reso esecutivo da Figc e Lega di serie B. Questo ha costretto la squadra di Roberto Boscaglia a un vero e proprio tour de force, giocando al ritmo di due gare a settimana per recuperare le partite non disputate a inizio stagione. L'Entella aveva cominciato la stagione giocando la prima partita nel Girone A di Serie C a Gozzano (Novara) il 17 settembre (vittoria 3-1), due giorni dopo però era arrivato il pronunciamento del Collegio del Coni che riammetteva il club in B: da allora 50 giorni di stop, ricorsi e braccio di ferro con Figc e Lega di B.

FESTA GRANDE A CHIAVARI DOPO L'ESTATE DELLE POLEMICHE – E' comunque l'epilogo più bello, a Chiavari, quello che i ragazzi di Boscaglia hanno inseguito, cercato e quindi ottenuto sin dall'inizio della stagione, per dare uno schiaffo all'estate delle polemiche. Ora la serie B è conquistata sul campo e nessuno potrà toglierla a questi straordinari giocatori, a un tecnico che ha saputo plasmare la squadra con un solo obiettivo, a una società modello di serietà, coerenza e responsabilità. E' stato uno spettacolo sul terreno di gioco e anche sugli spalti, con una città che, finalmente, ha saputo stringersi alla grande intorno ai suoi colori. L'Entella piazza un colpo di reni che fa la storia. E ora si può far festa: caroselli in città sino a tarda serata e, molto probabilmente, anche per tutta la notte per un risultato davvero speciale.
 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.