Chelsea perde la causa con Conte: dovrà dargli 10 milioni

0

Il club sconfitto nella battaglia legale con l'ex ct: non intendeva pagargli l'ultimo anno di contratto per presunte violazioni di regolamenti interni. Ma il tribunale gli ha dato torto

LONDRA – In attesa di tornare a sedersi su una panchina, Antonio Conte può già sorridere. L'ex ct azzurro ha, infatti, vinto la battaglia legale con il Chelsea. Secondo quanti riporta il "Times", ha avuto la meglio nella causa con il club di Stamford Bridge che è stato condannato a pagargli 9 milioni di sterline (circa 10.2 milioni di euro) come risarcimento dopo il licenziamento. Una cifra che corrisponde all'ultimo anno di contratto non pagato dopo l'esonero della scorsa estate. Alla guida dei "Blues" Conte ha vinto Premier League e FA Cup in due anni, ma al termine della seconda stagione è stato mandato via per far posto a Maurizio Sarri, nonostante avesse ancora un anno di contratto.

IL TRIBUNALE HA DATO TORTO AL CHELSEA SULL'AFFAIRE COSTA – Abramovich e i suoi legali non intendevano pagare l'ultimo anno accusando l'italiano di presunte violazioni di regolamenti interni. In particolare per il caso Diego Costa, l'attaccante ora dell'Atletico Madrid che venne scaricato da Conte via sms: una vicenda che, secondo il Chelsea, obbligò il club a cedere il giocatore. Secondo la stampa inglese, però, ha ragione Conte, sempre più vicino, per le indiscrezioni di mercato, alla panchina dell'Inter.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.