Basket, playoff Nba: Toronto e Denver battute, sarà gara-7 con Philadelphia e Portland

0

A Est i Raptors cadono al Wells Fargo Center sotto i colpi di Simmons e Butler e vengono trascinati alla "bella" dai Sixers con la serie che ora torna in Canada. Mancano il match point anche i Nuggets affondati al Moda Center da McCollum e Lillard. Adesso Jokic e compagni avranno il fattore campo per conquistare la finale a Ovest

WASHINGTON – Fattore campo rispettato in gara-6 dei playoff Nba. A Est Philadelphia vince 112-101 e trascina Toronto alla "bella" visto il 3-3 nella serie. A Ovest, invece, Denver fallisce il match point, cade a Portland 119-108 e ora si giocherà il tutto per tutto in gara-7 tra le mura amiche.

PHILA, RIECCO BEN SIMMONS – Ben Simmons torna finalmente a giocare ai suoi livelli e con la sua migliore prestazione in questa serie (21 punti, 8 rimbalzi, 6 assist) rialza Philadelphia dopo la brutta partita di gara-5 che aveva compromesso il cammino verso la finale dell'Eastern Conference contro la lanciatissima Milwaukee di Antetokounmpo. A fare la differenza è soprattutto la difesa dei Sixers, impenetrabili al Wells Fargo Center, e un Jimmy Butler (25) determinante nelle fasi salienti di un match che ha visto i padroni di casa passare subito al comando.

TORONTO SEMPRE A INSEGUIRE – Phila tocca, infatti, il +17 in apertura di secondo periodo con un Simmons finalmente in forma smagliante. Embiid e Butler annullano un break di 12-0 di Toronto e mandano i Sixers sul 58-43 all'intervallo lungo. Nella ripresa i canadesi provano subito a rientrare, e nel corso del terzo parziale in parte ci riescono (andando sul -8), ma Butler e Simmons tornano a macinare punti e con un break di 18-6 spingono Philadelphia sul +20. Kawhi Leonard (29 punti), imbrigliato nella ragnatela tessutagli attorno da coach Brown, non riesce a incidere come vorrebbe e quando i padroni di casa volano sul +23 Toronto di fatto alza bandiera bianca con un tempo ancora da giocare. Ora la testa vola subito in Canada per gara-7 in programma domenica sera dove sarà vietato sbagliare.

LILLARD E MCCOLLUM TRASCINANO PORTLAND – Si va a gara-7 anche tra Portland e Denver. Al Moda Center non si passa e i Blazers costringono la corazzata Nuggets a giocarsi la finale della Western Conference nell'ultima decisiva sfida di questa serie infinita. A trascinare i padroni di casa ci pensando Damian Lillard e C.J. McCollum, 32 punti il primo e 30 il secondo, ma è prezioso anche il contributo dalla panchina di Rodney Hood  con 25 punti. Nelle fila dei Nuggets si mettono in luce Nikola Jokic (29 punti, 12 rimbalzi, 8 assist) e Jamal Murray (24 punti e 10 rimbalzi), ma il verdetto nella serie è rimandato alla sfida di domenica al Pepsi Center di Denver.

FORTINO MODA CENTER – Eppure l'approccio dei Nuggets alla gara è devastante, 16-7 al primo time-out, 34-26 alla prima sirena. Nel secondo quarto, però, sale in cattedra Lillard e Portland prima si fa sotto, poi passa addirittura in vantaggio (48-47) per poi chiudere all'intervallo lungo avanti di 4 lunghezze (58-54). Nella ripresa inizia la sfida nella sfida tra Lillard e Jokic con la stella di Portland che segna 17 punti nel terzo periodo, mentre il serbo sfiora la tripla doppia e alla terza sirena i Blazers allungano il vantaggio, +7 (87-80). La tensione è alle stelle, Barton mette le mani addosso a Seth Curry in avvio dell'ultimo periodo scatenando un parapiglia. Quando tutto si placa Hood dalla panchina si scatena, McCollum e Lillard diventano devastanti e Denver è costretta alla resa.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.