Rugby, storico Treviso: batte le Zebre, è ai quarti di Lega Celtica

0

E' la prima volta che un club italiano arriva così avanti in una competizione internazionale

PARMA – Treviso supera le Zebre (25-11) nel derby del Guinness Pro14 e scrive una pagina storica del rugby: è la prima volta che un club italiano si qualifica per i play-off di una grande manifestazione internazionale. Lo spettacolare tuffo di Ioane a 12 minuti dal termine – l'australiano con la mano destra fa leva sul terreno e segna con l'ovale nell'altra – celebra nella maniera migliore la splendida stagione dei veneti: è la quarta meta biancoverde (dopo Morisi, Halafihi, Negri), e il bonus offensivo si traduce nel passaggio automatico al turno seguente. Il Benetton chiude al 3° posto della Conference B: tra una settimana si giocherà il passaggio alle semifinali della lega celtica, cui partecipano squadre gallesi, irlandesi e scozzesi (e naturalmente le nostre due franchigie). Mai in passato una formazione italiana aveva raggiunto un traguardo simile. Treviso lo ha ampiamente meritato, grazie una stagione sempre ad alto livello tanto nel gioco espresso quanto nei risultati: 11 successi e 2 pareggi su 21 incontri per i ragazzi guidati da un allenatore neozelandese, Kieran Crowley.

 Morisi, il migliore: "Una gioia incredibile" – A Parma hanno affrontato una squadra che è purtroppo l'altra faccia della medaglia dell'avventura italiana nella lega celtica: le Zebre ancora una volta chiudono all'ultimo posto il torneo. Ma la franchigia della Federazione ha reso dura la vita agli ospiti, cercando di rallentarne il gioco in tutti i modi. Ne è venuta fuori una partita brutta, farcita di errori da entrambe le parti. Il Benetton ha però saputo mantenere la calma e poco per volta costruire un successo che è di tutta la squadra ma questa volta soprattutto di Luca Morisi, eletto miglior giocatore dell'incontro. "Sembra ancora impossibile", festeggia il centro milanese. "Sapevano non sarebbe stato facile e abbiamo commesso qualche errore di troppo, ma in difesa siano stati quasi perfetti".

Halafihi, una meta fondamentale  – Le Zebre sono andate in vantaggio dopo 9 minuti con una punizione di Azzolini. Il Benetton ha replicato al 20' con la marcatura di Morisi, servito alla perfezione da un calcio di Allan. La meta allo scadere di Halafihi, lanciato da un brillante Tebaldi, si è rivelata fondamentale. Senza fretta, con sempre più sicurezza, i veneti hanno cominciato a erodere la resistenza avversaria: a metà della ripresa è andato a segno Negri, poi il capolavoro di Ioane. Bellini poco prima della fine ha salvato l'onore dei padroni di casa.

Top12, via ai play-off – Si è chiusa la stagione regolare del Top12, il massimo campionato italiano: retrocede il Valsugana Padova, ultimo in classifica, mentre per l'altro squadra che scenderà in serie A sarà necessario uno spareggio tra Lazio e Verona, che hanno chiuso a pari punti. Nei play-off di andata per il titolo il Valorugby di Reggio Emilia affronterà il Calvisano il 4 maggio, mentre Padova sfiderà Rovigo il 5 maggio. La classifica finale: Calvisano 90 punti, Rovigo 88, Padova 82, Valorugby 79, Fiamme Oro 66, Medicei 51, San Donà 45, Viadana 44, Mogliano 37, Lazio e Verona 30, Valsugana 23.

Zebre-Benetton Treviso 11-25 (6-12)
Marcatori: 9', 29' pt cp Azzolini, 20' meta Morisi tr. Allan, 39' meta Halafihi; 13' st cp Allan, 20' meta Negri, 28' meta Ioane, 37' meta Bellini.
Zebre: Padovani – Bellini, Bisegni, Boni (25' st De Battista), Elliott – Azzolini (15' st Palazzani), Renton – Giammarioli, Meyer (15' st Brown), Mbandà – Biagi (11' – 17' st Ortis), Krumov – Alongi (6' st Zilocchi), Fabiani (11' st Luus), Lovotti (18' st Rimpelli). A disposizione: Di Giulio. Allenatore: Bradley.
Benetton Treviso: Hayward – Esposito, Morisi, Sgarbi, Ioane – Allan (30' st Rizzi), Tebaldi (7' st Duvenage) – Halafihi, Steyn, Negri (25' st Barbini) – Ruzza (25' st Budd), Herbst (5' st Lazzaroni) – Riccioni (17' st Pasquali), Bigi (17' st Faiva), Quaglio (17' st Traoré). Allenatore: Crowley.
Arbitro: Brace (Irlanda)
Note: 36' st cartellino giallo a Barbini; spettatori 4.450.
Calciatori: Azzolini 2/2; Allan 2/5; Palazzani 0/1.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.