Nazionale, caso calendario Serie A. Mancini: "Se finisce il 24 maggio non potrei dare vacanze agli azzurri"

0

Il commissario tecnico spera in una fine anticipata del campionato rispetto a quanto previsto dalla Lega. Le date un problema anche per l'Under 21

MILANO – "Partite di serie A e B permettendo, nello stage congiunto con Di Biagio del 29 e 30 aprile proveremo i giocatori per i prossimi anni. Kean? In Nazionale è andato bene fin dall'esordio in Belgio con gli Usa. Spero che continui così". Il ct Mancini pensa anche al Mondiale 2022. Ma intanto, per Euro 2020, scoppia il caso calendario: la Lega di serie A ha confermato che il campionato finirà il 24 maggio e il presidente della Figc Gravina è impegnato nella trattativa per anticiparne la conclusione, iniziandolo prima e fissando un turno infrasettimanale in più.

Il ct, presente con Gravina e il ct dell'Under 21 Di Biagio all'annuncio del rinnovo della partnership di Radio Italia fino al 2022, confida nel dialogo: "Vorrei dare ai 23 convocati almeno una settimana di riposo, prima del ritiro per l'Europeo". I calendari sono un problema anche per l'Under 21. Con le 2 partite delle qualificazioni a Euro 2020 (l'8 giugno Grecia-Italia, l'11 Italia-Bosnia) a ridosso dell'Europeo Under 21, che per gli azzurrini inizierà il 16 con la Spagna, Di Biagio dovrà verificare le condizioni fisiche dei 7 giovani della Nazionale di Mancini candidabili al doppio impegno: Donnarumma ("In teoria potrei portarlo con l'Under 21"), Chiesa, Barella, Kean, Pellegrini, Zaniolo, Gianluca Mancini: "Dovrò vedere come avranno retto le eventuali partite in Nazionale. Un altro accavallamento da valutare è quello col Mondiale Under 20". Mancini ha parlato anche del Var: "Ha già funzionato, ma dal prossimo anno non ci saranno più problemi sui falli di mano".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.