Gommisti fuorilegge e pneumatici sgonfi, sos sicurezza

0

I dati presentati da Assogomma e Polstrada per Vacanze Sicure

In Italia oltre la metà degli automobilisti (52%) circola con gli pneumatici sottogonfiati mettendo a rischio la sicurezza stradale. Non solo, il problema degli pneumatici non idonei, usurati e danneggiati è legato inevitabilmente all’inadeguatezza della rete del nostro Paese: un quarto dei gommisti controllati dalla polizia stradale risulta non essere a norma. Su 749 controlli effettuati in tutta la Penisola, le forze dell’ordine hanno elevato 280 sanzioni con 35 denunce all’autorità giudiziaria e 63 sequestri. Dati allarmanti quelli che sono emersi durante la conferenza stampa di presentazione della sedicesima edizione di Vacanze Sicure, la campagna di sensibilizzazione degli automobilisti sulla sicurezza stradale attraverso il controllo dei pneumatici promossa da Assogomma e polizia stradale che quest’anno coinvolgerà cinque compartimenti e ben sei regioni: Piemonte, Marche, Toscana, Lazio, Umbria e Puglia.

I controlli avranno come oggetto l’usura del battistrada, omologazione, corrispondenza delle misure montate rispetto a quanto riportato in carta di circolazione, eventuale presenza di danneggiamenti visibili ad occhio nudo come tagli, abrasioni che potrebbero essere, insieme al sotto gonfiaggio, l’anticamera di un cedimento strutturale improvviso del pneumatico.

Nel corso degli anni il Servizio Polizia Stradale ha controllato lo stato delle gomme di oltre 100.000 veicoli, riscontrando sempre elevate percentuali di veicoli non in regola. Dai controlli emerge che oltre il 52% degli automobilisti viaggia con pneumatici sottogonfiati e questo può provocare, oltre ad un comportamento alterato del mezzo, un cedimento strutturale dovuto al surriscaldamento, soprattutto con le alte temperature estive. ”La costante e corretta manutenzione del veicolo in generale e degli pneumatici in particolare, devono avere la nostra massima attenzione; viaggiare con pneumatici non efficienti, danneggiati o non conformi alla normativa, mette a repentaglio la sicurezza di tutti. – dichiara sul punto Giovanni Busacca Direttore del Servizio Polizia Stradale – Ben vengano dunque iniziative come quella di Vacanze Sicure che pone in primo piano la necessità di tutelare il diritto alla libera circolazione di ciascuno di noi. Mettersi alla guida con pneumatici inadeguati, infatti, espone i conducenti ad un elevato rischio di incidente stradale e costituisce un gesto di irresponsabilità che si ripercuote negativamente su tutto il sistema della circolazione”. Nei mesi scorsi, le squadre di polizia giudiziaria ha constatato che il 22% dei gommisti controllati sono risultati fuori norma: un problema che si riflette sulla sicurezza stradale e sul rischio incolumità per gli utenti della strada.

”La legge va rispettata, ma è comunque nell’interesse degli automobilisti, della loro sicurezza, della salvaguardia dell’ambiente e dell’ottimizzazione delle spese, che è consigliabile in ogni caso il cambio gomme stagionale presso rivenditori specialisti che posseggono le attrezzature, la professionalità e le conoscenze per realizzare una sostituzione delle gomme a regola d’arte – conclude Fabio Bertolotti, direttore di Assogomma – Non basta disporre di pneumatici di marche conosciute, che comunque rappresenta sempre la scelta ottimale, ma è bene rivolgersi a gommisti professionisti che svolgono la loro attività alla luce del sole nel rispetto pieno di tutte le norme di legge, ivi comprese quelle fiscali ed ambientali”.

[ Fonte articolo: ANSA ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.