Lazio, Inzaghi: ''Nessun calcolo, non guardiamo il calendario''

0

Il tecnico biancoceleste prepara la gara contro il Chievo: ''All'andata ci hanno messo in difficoltà, voglio grandissima ferocia agonistica''. Niente pensieri alla Coppa Italia: ''Badelj e Luis Alberto titolari, da valutare Milinkovic e Correa''

ROMA – "Non guardo più il calendario e le altre, in questo modo si perdono solo energie. Penso solo alla mia squadra provando ad allestire una partita importante contro una squadra che ci ha già messi in difficoltà". Simone Inzaghi non sottovaluta il Chievo nonostante la matematica retrocessione dei clivensi e non fa calcoli in vista della semifinale di ritorno di Coppa Italia contro il Milan in programma mercoledì prossimo.

Inzaghi: ''Badelj e Luis Aberto titolari"

Tanti impegni ravvicinati, Inzaghi deve fare i conti con gli acciaccati: "Marusic e Radu erano già in panchina contro l'Udinese, ieri si sono allenati bene, ma dovrò valutarli per capire se schierarli titolari o no. Dovremo verificare Milinkovic ed il recupero di Correa, calciatore che ieri si era mosso meglio in allenamento. Dopo le ultime valutazioni, deciderò la formazione per sfidare il Chievo". Sicuramente titolari Luis Alberto e Badelj, che sostituirà lo squalificato Leiva: "Domani giocherà Badelj, c'è molta fiducia in lui: si è sempre espresso al massimo, è un calciatore importante che ha davanti a sé in calciatore fondamentale per noi come Leiva. E' comunque un calciatore ed un uomo importante per la Lazio. Il modulo domani sarà sempre lo stesso, Luis Alberto e Badelj giocheranno sicuramente, per il terzo posto dovrò valutare Cataldi, Parolo e Milinkovic".

"Immobile è tranquillo"

Inzaghi parla anche di Immobile e della sua astinenza dal gol: "E' tranquillo, mi dispiace che l'attenzione si sia focalizzata su di lui: il numero 17 biancoceleste ha fatto registrare tanti chilometri percorsi contro l'Udinese ed ha offerto un assist a Caicedo. Ha disputato una grande gara, ma tutti si aspettano gol da lui: oltre all'aspetto realizzativo, però, l'attaccante partenopeo andrebbe giudicato per le prove". Infine una battuta sulle eliminazioni di Juve e Napoli da Champions ed Europa League: "Ai quarti di finale bisogna arrivarci nel migliore dei modi. Lo scorso anno siamo stati eliminati noi dal Salisburgo, stavolta vediamo le altre che sono uscite. La Juventus è arrivata con giocatori importanti fuori e il Napoli non nella condizioni fisiche di qualche mese fa. Le altre, invece, si sono presentate con i loro uomini chiave al meglio".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.