Il legale di Virginia Raggi: 'Valutiamo querela contro ex ad Ama Bagnacani"

0

Bagnacani ha depositato un esposto nel quale denuncia di aver subito pressioni da parte della sindaca  sul bilancio della municipalizzata dei rifiuti. Raggi: “Non approvo un bilancio dichiarato irregolare con premi a pioggia ai dirigenti”.  Sindacati Ama: inspiegabile che scarichi su di noi

Condividi

“Attendiamo di leggere l’esposto presentato dall’ex ad di Ama, Bagnacani, per valutare se ci sono   profili penali, come ad esempio la calunnia o la diffamazione, da parte dell’autore della denuncia”. Così l’avvocato Emiliano Fasulo,  difensore di Virginia Raggi, a proposito dell’esposto che l’ex numero uno della municipalizzata capitolina dei rifiuti ha depositato alla procura di Roma a fine marzo, denunciando pressioni sul bilancio dell’azienda da parte della sindaca. 

Raggi: “Non approvo un bilancio dichiarato irregolare con premi a pioggia ai dirigenti”
“Io non approvo un bilancio che viene dichiarato irregolare, un bilancio nel quale viene chiesto di approvare e riconoscere un credito che il comune di Roma non riconosce e, soprattutto, riconosce premi a pioggia ai dirigenti anche se la città è sporca. Mi dispiace non funziona così” ha detto la sindaca in una dichiarazione video a margine della consegna al Municipio III di una casa confiscata alla criminalità.

Sindacati Ama: inspiegabile che Raggi scarichi su di noi
“E’ inspiegabile che il primo cittadino di Roma scarichi sulle spalle di sindacati e lavoratori la responsabilità di una situazione di stallo, quella sul bilancio di Ama, che si sta protraendo da dieci mesi con estenuanti attese, rimpalli e cambi di rotta. Quanto alle dichiarazioni di ieri, troviamo offensivo che la Sindaca sostenga che il bilancio in attivo serviva a permettere il pagamento del salario di produttività di dirigenti e lavoratori”. Così in una nota Natale Di Cola, Marino Masucci e Massimo Cicco, Segretari generali di Fp Cgil, Fit Cisl e Fiadel Roma e Lazio, commentando gli audio di Virginia Raggi.   “Il premio di produttività dei dirigenti è fermo, e siamo stati tra chi hanno chiesto di bloccarlo, mentre quello dei lavoratori è legato al Mol, un misuratore previsto dal contratto nazionale, e sarebbe stato comunque pagato anche con una perdita di 17,5 milioni. Sono questioni tecniche e ci stupisce che si usino in modo artefatto per giustificare una simile scelta e aizzare i cittadini. In questo lungo periodo di incertezze e criticità – spiegano i sindacalisti – i dipendenti, ultimo anello di una catena che non ha funzionato per controversie di altra natura, hanno fatto fronte a una condizione di ‘emergenza strutturale’ della città, venendo additati come capri espiatori di una vicenda con cui non hanno nulla a che vedere”.

Raggi termina i colloqui, a breve il nuovo Cda di Ama
A breve, a quanto si apprende, sarà nominato il nuovo Cda della municipalizzata che si occupa della raccolta dei rifiuti a Roma. Virginia Raggi ha, infatti, terminato i colloqui con i diversi candidati che hanno partecipato alla call pubblica.

[ Fonte articolo: Rai News ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.