Serie B: il Brescia travolge il Pescara ed è primo da solo. Il Benevento si rilancia

0

Le Rondinelle si impongono per 5-1 all'Adriatico e si portano da sole al comand. Grazie alla doppietta di Insigne e a un rigore di Coda i giallorossi campani battono 3-0 la squadra di Zenga (espulso Domizzi) e agganciano il quinto posto in classifica. Nell'altro posticipo pomeridiano del 22° turno finisce 1-1 la sfida salvezza fra Crotone e Livorno: è Simy ad annullare l'autogol iniziale di Spolli 

ROMA – Travolgente vittoria del Brescia in casa del Pescara, nel posticipo della 22esima giornata di Serie B. Le Rondinelle si impongono per 5-1 all'Adriatico e si portano da sole al comando della classifica con 39 punti. Abruzzesi che restano al terzo posto con 34 punti alla pari del Lecce. Primo tempo strepitoso del Brescia, in gol al 21' con Donnarumma, al 32' con Romagnoli e al 38' con Bisoli. Pescara tramortito. Nella ripresa, Torregrossa su rigore firma il poker al 56' e il pokerissimo al 94'. Monachello al 58' segna il gol della bandiera per il Pescara. Nel prossimo turno, il Brescia ospiterà il Carpi mentre gli abruzzesi saranno di scena a Foggia

Tre schiaffi al Venezia per alimentare il proprio inseguimento al massimo campionato. Sono quelli che il Benevento (doppietta di Roberto Insigne e Coda su rigore) rifila alla squadra di Walter Zenga in uno dei posticipi della domenica pomeriggio della 22esima giornata di serie B, mentre termina in parità sull'1-1 il testa a testa salvezza fra Crotone e Livorno (autogol di Spolli e rete di Simy) che restano quindi rispettivamente al terzultimo e penultimo posto in classifica.
 
INSIGNE E CODA FANNO VOLARE IL BENEVENTO – Il Benevento gongola: tre gol al Venezia per rivedere i quartieri alti della classifica e agganciare il quinto posto. Non è stato comunque tutto facile per i giallorossi, che dopo un primo tempo di tante occasioni e poche reti vedono realizzare i propri sforzi solo nella seconda parte del match al Vigorito, dove sono i lagunari a gestire maggiormente palla, con i padroni di casa che scelgono di aspettare l'avversario per poi affondare. Nei primi 45′ da segnalare solo una punizione pericolosa di Insigne e soprattutto il palo di Volta centrato in pieno recupero sugli sviluppi di un angolo. Il match si sblocca nella ripresa grazie al sinistro di Insigne che fulmina Vicario sul palo lontano: buono spunto di Letizia sulla destra per l'attaccante napoletano che prima dialoga con Coda e poi porta avanti i suoi al 20′. A dieci dal termine la gara si mette ancor più in salita per gli uomini di Zenga, che perdono Domizzi per doppia ammonizione dopo un parapiglia nell'area del Benevento. All'88' la squadra della strega raddoppia direttamente dal dischetto: scivolata in ritardo di Coppolaro e rete di Coda dagli 11 metri. Il Venezia, tramortito, crolla definitivamente nel recupero: cross di Bandinelli e testa di Insigne che firma la personale doppietta e chiude i conti.
BENEVENTO-VENEZIA 3-0 (0-0)
BENEVENTO (3-5-2): Montipo' 6; Volta 6.5, Antei 7, Di Chiara 6.5; Letizia 6.5, Bandinelli 6.5, Crisetig 7 (30′ st Del Pinto sv), Buonaiuto 6 (24′ st Tello sv), Improta 6 (19′ st Gyamfi sv); Coda 6.5, Insigne 7.5. In panchina. Gori, Zagari, Viola, Tuia, Costa, Ricci, Asencio, Armenteros. All.: Bucchi 6.5.
VENEZIA (3-5-2): Vicario 6.5; Coppolaro 5.5, Modolo 6, Domizzi 5; Zampano 6, Segre 6, Besea 6 (33′ st Pinato sv), Zennaro 5.5 (19′ st Schiavone 6), Bruscagin 6; Rossi 5 (20′ st Vrioni 6), Bocalon 6. In panchina: Facchin, Lezzerini, Bentivoglio, Suciu, St. Clair, Mazan, Lombardi, Cernuto, Garofalo. All.: Zenga 5.5.
ARBITRO: Nasca di Bari 6.
RETI: 18′ st Insigne, 44′ st Coda (rig), 50'st Insigne.
NOTE: terreno in buone condizioni. Spettatori circa 10.000. Al 35′ st Espulso Domizzi per doppia ammonizione. Ammoniti Bocalon, Segre, Volta, Insigne, Tello. Angoli 6-2. Recupero: 1′; 5′.

SIMY ANNULLA L'AUTOGOL DI SPOLLI: CROTONE-LIVORNO 1-1 – Termina con un pari tutto sommato giusto lo scontro salvezza tra Crotone e Livorno. Ospiti subito avanti al 6′ quando Spolli, ingannato da Diamanti che gli salta davanti sugli sviluppi di un calcio d'angolo, infila la sua porta. Tanti errori e il forte vento condizionano un primo tempo che mostra comunque qualche emozione. Come la punizione di Barberis che termina di poco fuori bersaglio, e che precede il pari del Crotone. E' Simy, alla mezz'ora esatta, a trafiggere Mazzoni con un piattone destro approfittando di un pasticcio difensivo dei livornesi. Più tardi ci provano prima Firenze con un destro a giro che termina fuori di poco e poi ancora Simy, che impegna Mazzoni dopo un bello scambio con Spolli. In chiusura è Diamanti a mettere i brividi a Cordaz con un sinistro a giro che sfiora il palo. Più avara di emozioni la ripresa, con un'occasione per parte (Zanellato conclude debole di testa e Giannetti impegna Cordaz) e sostanziale equilibrio in campo. Per lo meno fino al recupero, quando Mazzoni salva di piede sulla conclusione di Machach dal limite e sul corner successivo il colpo di testa di Simy sfiora il palo di un nonnulla. Sul triplice fischio Cordaz risponde bene al sinistro di Diamanti, ma Forneau non lascia il tempo di battere il conseguente corner.
CROTONE-LIVORNO 1-1 (1-1)
CROTONE (3-5-2): Cordaz 6; Golemic 6, Spolli 6, Vaisanen 6; Sampirisi 6, Rohden 6 (32′ st Molina 6), Barberis 6.5, Zanellato 6.5 (16′ st Benali 6), Firenze 5.5; Simy 6, Pettinari 6.5 (21′ st Machach 6). In panchina: Festa, Curado, Cuomo, Tripaldelli, Gomelt, Kargbo, Marchizza, Valietti, Mraz. All.: Stroppa 6.
LIVORNO (3-4-3): Mazzoni 6.5; Gonnelli 6, Di Gennaro 6, Bogdan 6; Valiani 6 (16′ st Salzano 5.5), Agazzi 6.5, Luci 6.5, Gasbarro 6 (21′ st Eguelfi 5.5); Diamanti 6; Murilo 5.5 (1′ st Kupisz 6), Giannetti 6.5. In panchina: Zima, Marie Sainte, Eguelfi, Gori, Fazzi, Porcino, Rocca, Canessa, Boben. All.: Breda 6-
ARBITRO: Forneau di Roma 6.
RETI: 6′ pt aut. Spolli (C), 30′ pt Simy (C).
NOTE: spettatori 6625 per un incasso di 37.154 euro. Ammoniti Agazzi, Di Gennaro, Pettinari, Bogdan. Angoli 8-7 per il Crotone. Recupero: 0′; 5′.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.