Serie B: il Brescia resta in vetta, il Palermo sbanca Perugia

0

La capolista supera 3-1 il Carpi, i rosanero ritrovano la vittoria (1-2) dopo 4 giornate grazie a una doppietta di Puscas. Lo Spezia consolida la posizione playoff espugnando (0-1) Cittadella. Il Padova blocca sullo 0-0 la Cremonese

ROMA – Il Brescia resta da solo in vetta in serie B: batte 3-1 il Carpi e replica al Palermo, tornato alla vittoria (1-2) dopo 4 turni a Perugia grazie a una doppietta di Puscas. In chiave playoff, importante successo (0-1) dello Spezia a Cittadella mentre la Cremonese sciupa una buona chance non andando oltre lo 0-0 contro il fanalino di coda Padova. Nell'anticipo, importante vittoria (0-1) del Benevento a Salerno. Il programma si completerà domenica con Livorno-Cosenza e Foggia-Pescara (in campo alle 15), Verona-Crotone (ore 21) e con il posticipo di lunedì sera (ore 21) tra Venezia e Lecce.

BRESCIA-CARPI 3-1 
Il Brescia replica al Palermo e resta in vetta alla classificica piegando 3-1 il Carpi. Alla prima vera opportunità la capolista passa (18’): Rolando trattiene ingenuamente in area Ndoj e consente a Donnarumma di realizzare dal dischetto il 20° gol stagionale. Rolando si fa, però, immediatamente perdonare pareggiando appena 3’ dopo con un colpo di testa ravvicinato su cross dalla trequarti sinistra di Sabbione. Il Brescia non ci sta e al 37’ torna avanti grazie a un preciso sinistro in diagonale di Ndoj su assist di Donnarumma. Lo stesso Ndoj rischia, però, di rovinare tutto causando, 4’ più tardi, un fallo da rigore su Coulibaly. Sul dischetto va Arrighini che si fa respingere la conclusione centrale da Alfonso. Nella ripresa i ritmi e lo spettacolo calano. La reazione del Carpi è farraginosa e il Brescia controlla senza problemi fino al 91' quando Donnarumma, lanciato in contropiede da Tremolada, chiude i conti battendo Piscitelli in uscita.

PERUGIA-PALERMO 1-2
Il Palermo torna a vincere dopo 4 giornate e consolida la propria posizione in zona promozione. I rosanero passano dopo appena 2' con un perfetto colpo di testa di Puscas su punizione-cross dalla sinistra di Trajkovski. Il Perugia reagisce con carattere ma Brignoli nega il pareggio a Kingsley e Verre. Il Palermo tiene e in avvio di ripresa (47′) concede il bis: Puscas si fa trovare pronto alla schiacciata di testa su un perfetto cross dalla destra di Rispoli. Il Perugia non s'arrende ma sulla sua strada trova ancora un super Brignoli, strepitoso nel deviare in angolo al 65' un rigore calciato da Sadiq e causato da Salvi con un tocco di mano in area. Gli umbri insistono e, dopo aver mancato altre tre occasioni, con Vido (2) ed El Yamiq riescono finalmente a far centro: il gol lo segna all'89' il subentrato Melchiorri in scivolata a porta vuota facendosi trovare pronto sul secondo poalo su una torre di El Yamiq. Il Palermo trema ma Cremonesi lo grazia calciando da pochi passi addosso a Brignoli la palla del 2-2.

CITTADELLA-SPEZIA 0-1
Lo Spezia passa di forza a Cittadella e consolida la propria posizione in zona playoff. Se si eccettuano un paio di conclusioni insidiose di Schenetti e Diaw, per il resto la supremazia degli ospiti è netta già nel primo tempo: i liguri ci provano con Okereke (2), Bartolomei (2), Bidaoui e De Col ma non trovano il guizzo giusto per sbloccare il risultato. Le cose si semplificano in avvio di ripresa (50') quando il Cittadella viene lasciato in 10 da Adorni che commette il fallo che gli costa la seconda ammonizione. Lo Spezia diventa padrone assoluto del campo e, dopo averci provato nuovamente con Bidaoui e Ricci, passa meritatamente (76') con un bel tocco al volo sotto la traversa di Galabinov su cross dalla sinistra di Augello. Il Cittadella ha un sussulto d'orgoglio e sfiora il pari con Moncini. Lo Spezia, però, non trema e, nel finale, legittima il successo sfiorando in contropiede lo 0-2 con Bidaoui.

CREMONESE-PADOVA 0-0
Il Padova porta via dallo Zini un punto d'oro in chiave salvezza. Per un'ora meglio gli ospiti che per tre volte spaventano Ravaglia con Bonazzoli. Poi, però, a poco a poco esce fuori la Cremonese che sfiora il bersaglio con Piccolo e Strefezza (3) e al 72' si vede annullare un gol di Strizzolo per dubbio fuorigioco.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.