Salvini: Tav, c'è bisogno di finire quello che abbiamo iniziato

0

Il vicepremier e ministro dell’Interno ospite di Bruno Vespa

Condividi

di Tiziana Di Giovannandrea Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell’Interno. ospite della puntata di ‘Porta a Porta’, ha risposto alle domande di Bruno Vespa sulle principali questioni politiche aperte.

Banca d’Italia: fosse per me cambiamento fino in fondo
Sulla vicenda del rinnovo cariche all’interno dell’Istituto Centrale, Salvini ha detto: “Mi fido di Conte e di Tria ma, se dipendesse da me, un cambiamento lo porterei fino in fondo” precisando che “non è una questione di persona, Signorini non lo conosco nemmeno”. (Luigi Federico Signorini è il vice direttore membro del Direttorio di Banca d’Italia, il cui mandato è scaduto proprio l’11 febbraio, n.d.r.).

Tav: c’è bisogno di finire quello che abbiamo iniziato
Salvini, rispondendo a una domanda di Bruno Vespa, sui diversi punti di vista sulla Tav all’interno del governo, replica: “Tav? C’è bisogno di finire quello che è stato iniziato e non perché me lo chiedono i francesi, ma perché credo che serva agli italiani”.

Intanto il vertice previsto in serata tra Salvini,Toninelli e Di Maio è stato rinviato. Sono stati consegnati tre plichi contenenti l’analisi costi/benefici sulla Tav. Tre plichi che il capo segreteria, insieme al ministro per le Infrastrutture e i Trasporti, Danilo Toninelli, ha recapitato in serata alla Presidenza del Consiglio per il premier Giuseppe Conte e i due vice Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Il vertice a tre è stato rinviato a quando il dossier sulla Tav sarà stato letto da Conte, Di Maio e Salvini.

Foibe: non capisco protesta premeir sloveno, bimbo ucciso da nazista uguale a bimbo ucciso da comunista
“Non ho capito perché il premier sloveno ha scritto a Mattarella e ha protestato per le mie parole a Basovizza, perché non credo che ci sia differenza tra un bambino morto per mano nazista e uno morto per mano comunista” ha affermato.

Centrodestra: vinceremo anche in Sardegna
A proposito delle imminenti elezioni regionali in Sardegna del 24 febbraio, Salvini si è detto sicuro di una nuova vittoria del Centrodestra: “Centrodestra? Abbiamo appena vinto in Abruzzo, vinceremo in Sardegna. Poi al governo voglio arrivare fino in fondo non lascio le cose a metà, gli italiani stanno apprezzando quello che stiamo facendo, sono contento di quello che abbiamo fatto, anche se prendiamo una barca di voti, piedi per terra, umiltà”.

Venezuela, Salvini: mozione maggioranza dica no a violenza
“Per quello che mi riguarda, nella mozione di maggioranza sul Venezuela ci deve essere un riferimento concreto che non si governa con la violenza” ha poi detto Salvini, rispondendo a una domanda sulla crisi venezuelana. A chi gli ha chiesto se a suo avviso Maduro sia un presidente abusivo, Salvini risponde con un “sì”.

[ Fonte articolo: Rai News ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.