Trovata morta in casa col cranio fracassato Maria, "l'angelo di Ragusa"

0

Omicidio a Ragusa: una donna di 66 anni, Maria Zarba, è stata trovata morta in casa col cranio fracassato. Sul posto sono intervenuti gli uomini del 118 e la squadra mobile della polizia. Il cadavere è stato trovato nella serata di giovedì dal nipote della vittima, che era andato a trovare la nonna. Il personale medico accorso sul posto non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Chi era Maria Zarba

Maria Zarba nel quartiere era conosciuta da tutti, in quanto ministrante, ovveri una fedele laica che svolgeva un servizio alla comunità cristiana, ai sacerdoti e ai diaconi durante la liturgia e nelle altre celebrazioni di preghiera. Madre di quattro figli – due maschi e due femmine tutti e quattro lontani da Ragusa per lavoro.

Le indagini

In base alle prime informazioni disponibili, viene esclusa la rapina: in casa non manca alcunché di prezioso. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Giulia Bisello. Personale della squadra mobile ha interrogato familiari e conoscenti. Al lavoro anche la polizia scientifica per trovare elementi che possano essere utili alle indagini. L'abitazione era frequentata anche da altri nipoti e da amici e conoscenti. Maria Zarba e il marito, dal quale era separata, erano molto religiosi; la donna portava la comunione alle persone malate, dedicava la vita ad aiutare gli altri

[ Fonte articolo: TODAY ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.