Napoli, Ancelotti: "Gol arrivato al momento giusto.". Klopp: "Sconfitta meritata"

0

Il tecnico scherza sulla rete di Insigne al novantesimo: "Se avesse segnato Mertens prima avremmo sofferto di più. Abbiamo concesso pochissimo al Liverpool, grande interpretazione dei ragazzi". Klopp: "Vittoria meritata dagli azzurri, non ho problemi a dirlo"

NAPOLI – "Il gol è arrivato al momento giusto, se avesse segnato Mertens prima avremmo sofferto di più". Dopo una notte praticamente perfetta, Carlo Ancelotti ha anche la forza di scherzare sulla tempistica del gol partita di Lorenzo Insigne. Il Napoli piega il Liverpool e l'allenatore degli azzurri applaude i suoi: "Abbiamo fatto bene per tutta la partita, siamo stati attenti e bravi soprattutto in fase difensiva, concedendo pochissimo al Liverpool, nessun contropiede credo. Mi aspetto sempre questo Napoli, vedo la qualità che abbiamo, a volte non riusciamo a esprimere tutto quello che potremmo fare. Dobbiamo essere più liberi, più sciolti. Le partite non sempre vanno come vengono preparate, l'interpretazione dei giocatori è stata ben fatta, abbiamo provato ieri con qualche problema e siamo stati premiati da una vittoria che ci tiene in lotta nel girone". L'allenatore puntualizza: nessun cambio di modulo, solo un aggiustamento per la costruzione bassa. "Abbiamo difeso sempre con il 4-4-2, per costruire da dietro invece ci disponevamo a 3 e questo ci ha permesso di gestire bene l'inizio del gioco, la posizione aperta di Mario Rui gli ha creato svariati problemi. Non volevo perdere palla sul loro pressing alto".

KLOPP: RISULTATO GIUSTO – Jurgen Klopp non cerca alibi e riconosce i meriti degli avversari. "Risultato giusto e non ho problemi a dirlo. Con un po' di fortuna in più avremmo potuto pareggiare ma non abbiamo fatto la partita che dovevamo fare. Non c'è stato mai il giusto timing sulla palla, i movimenti soliti. I ragazzi si sono impegnati ma il Napoli ha giocato meglio di noi, è stata una partita complicata, può succedere. Abbiamo sbagliato molto nel secondo tempo, loro giocavano sempre in avanti, sfruttando questo stadio così caldo. Non abbiamo preso le decisioni giuste e non siamo mai riusciti a colpirli". Il tecnico del Liverpool applaude Insigne, che al San Paolo lo aveva già castigato ai tempi del Borussia Dortmund: "Ci sono giocatori che segnano spesso contro le mie squadre, non posso farci niente. Ha risolto una partita molto dura e tirata".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.