Bollo auto, c'è una novità per chi non lo ha pagato

0

Come vi abbiamo raccontato ieri, tra i provvedimenti fiscali allo studio del governo c’è anche lo stralcio delle cartelle inferiori ai mille euro. L’idea è quella di permettere a chi ha debiti con il fisco di saldare il dovuto approfittando di un cospicuo sconto. Di quali cifre parliamo? Una delle ipotesi di cui si è vociferato nelle scorse ore è quella di far pagare il 40% dell’importo evaso.

Ma c’è anche un’altra ipotesi, ben più allettante per i contribuenti, di cui dà notizia oggi il Sole 24 Ore. Ed è la seguente: lo stralcio totale di tutte le cartelle inferiori ai mille euro per tutti i debiti più vecchi, quelli accumulati tra il 2000 e il 2010. Si tratta – è bene premetterlo – di una ipotesi ancora allo studio, tant’è che per ora nel decreto fiscale la misura figura solo come titolo (lo riferisce l’Eco di Bergamo). L’obiettivo del provvedimento, ad ogni, modo, è quello di liberare gli archivi dell’ente di riscossione da tutte le vecchie pendenze accumulate in almeno due lustri.

Sanatoria su bollo, Ici e multe stradali

Cosa c’entra in tutto questo il bollo auto? Semplice: secondo Il Sole, tra le cartelle destinate ad essere stralciate ci sono anche quelle relative al mancato pagamento della tassa automobilistica. E non solo: anche le multe stradali e i tributi locali (come l’Ici o la tassa sui rifiuti) beneficeranno dello stralcio.

Bollo auto, come funziona la prescrizione

Come forse qualcuno saprà, per quanto riguarda il bollo auto la prescrizione scatta dopo tre anni, ma esiste un meccanismo che può trasformare l'imposta automobilistica in un'odissea senza fine. Se infatti il contribuente riceve una cartella esattoriale prima del termine della prescrizione, il conteggio viene azzerato e si ricomincia da capo. Se la misura dovesse passare questi debiti saranno cancellati. 

Come funzionerà la sanatoria

Per vedersi stralciate le mini-cartelle, i contribuenti non dovranno fare nulla: saranno gli agenti di riscossione a cancellare le pendenze. Lo stralcio sarà gratuito, ma nei mille euro di soglia massima saranno inclusi anche sanzioni e interessi.

Per ora è solo un'ipotesi di studio

Per ora comunque si tratta di un’ipotesi: per avere delle certezze bisognerà aspettare l’approvazione del decreto fiscale. Ieri il sottosegretario leghista all'Economia Massimo Bitonci ha però fatto capire che una misura del genere è in fase di studio: "Stiamo valutando con il Ministero dell'Economia una possibile soglia per poter effettuare uno stralcio complessivo di tutte quelle cartelle piccole sotto i 1000 euro o i 5000 euro", ha detto ai microfoni di Radio anch'io. Secondo Bitonci, che non ha fornito altri dettagli sulla misura, questo tipo di cartelle costituisce il 55% del magazzino complessivo dell’ente di riscossione e "interessano quasi 15 milioni di contribuenti".

Come risparmiare sul bollo auto

Pensioni, torna il meccanismo delle finestre in uscita: cosa significa

[ Fonte articolo: TODAY ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.