Juventus, Allegri: "Bene vincere, ma dovevamo fare più gol". Dybala: "Panchina mi ha fatto bene"

0

Il tecnico bianconero commenta la vittoria sullo Young Boys: "Bene Bernardeschi ma deve passarla di più. Oggi bisognava fare più gol e sfruttare le nostre occasioni perché la differenza reti è molto importante". Dybala: "Volevo una gara così"

TORINO – E' una vittoria netta, l'ennesima consecutiva, quella della Juventus sullo Young Boys per 3-0 in Champions League, ma il tecnico Massimiliano Allegri davanti ai microfoni di Sky Sport ha qualcosa da dire ai suoi che, secondo lui, potevano chiuderla prima.

"BENE BERNARDESCHI MA DEVE PASSARLA" – Primo argomento trattato lo spostamento di Bernardeschi largo: "Si pestava un po' i piedi con Dybala, la sua zona preferita è il centro-destra e per maggiore equilibrio l'ho schierato lì – ha detto il tecnico bianconero -. Federico attacca la profondità, è bravo a creare spazio, ha fatto una bella partita ma gli ho tirato un po' le orecchie perché c'erano delle situazioni in cui doveva dare la palla e lui invece cercava il gol personale".

"LA DIFFERENZA RETI E' IMPORTANTE" – Sulla scelta di cambiare i titolari, il tecnico juventino ha spiegato: "Oggi c'erano questi interpreti e si sono passati la palla un po' in modo diverso – ha aggiunto -. L'importante era coprire il campo e i ragazzi lo hanno fatto nel modo migliore". Poi una frecciata ai suoi: "Bisogna avere più controllo della partita e non smettere di correre in avanti. Oggi bisognava fare più gol e sfruttare le nostre occasioni perché la differenza reti è molto importante". "Bisogna sapere che migliorando queste situazioni, crescono le possibilità di andare avanti in Champions. Quando arriveranno le partite importanti e hai cinque occasioni devi fare tre gol, oppure su tre occasioni devi fare due gol. Se questo non ce l'hai nella testa e 'gigioneggi' un po' te lo porti dietro, anche in campionato". In attacco per Allegri non c'è solo da migliorare l'intesa Ronaldo-Dybala: "Il vantaggio è che quando hai un punto di riferimento in avanti loro hanno più possibilità di andare a far gol. Non è che giochiamo peggio senza centravanti ma siamo meno presenti dentro l'area".

DYBALA:"VOLEVO GARA COSI', LAVORATO DI PIU' DOPO PANCHINE" –  "Volevo fare una partita così. La squadra ha affrontato la partita con l'atteggiamento giusto, ci potevano essere cali ma penso che la squadra abbia giocato una buona partita". Paulo Dybala ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo aver segnato i tre gol che hanno permesso alla Juventus di superare lo Young Boys. Finito tra le riserve nelle prime gare stagionali, l'argentino ha aggiunto: "Uno vuole sempre giocare. L'anno scorso avevo iniziato con tanti gol e poi durante il campionato sono calato. Quest'anno le esclusioni mi hanno fatto lavorare e mettere più concentrazione. Cerco di fare sempre il massimo". Sulla necessità di una maggior alchimia con Ronaldo, Dybala ha concluso: "Penso che la squadra stia facendo molto bene. Oggi ci è mancato Cristiano ma abbiamo giocato una partita da grande squadra. Ovviamente con lui a volte è più facile, ma noi dobbiamo essere sempre concentrati, quando c'è e quando non c'è".

BONUCCI: "NOSTRO SOGNO DEVE DIVENTARE REALTA'" –  "Le serate europee ti trasmettono sempre qualcosa in più, l'atmosfera è magica. Il sogno che abbiamo cullato nelle stagioni precedenti deve diventare realtà". Così Leonardo Bonucci. "Non c'è niente di speciale in questa Juve, vincere deve essere la normalità per noi, abbiamo fatto un bel passo in avanti in Champions, ora da domani ci concentreremo sull'Udinese".

BENATIA: "DOPO 1-0 TUTTO FACILE, JUVE ANCORA PIU' FORTE" –  "In Champions è sempre difficile. Abbiamo trovato un avversario fisico, ma con il primo gol è stato tutto più facile. Abbiamo rispettato l'avversario, abbiamo giocato con aggressività e non abbiamo concesso gol". Lo dice il difensore della Juventus, Medhi Benatia, ai microfoni di Sky Sport. Parlando della sua prova, Benatia ha aggiunto: "Prima di tutto la mia prestazione non è prioritaria, ma non prender gol ti dà sicurezza. Io penso di aver fatto il mio, sono stato nella partita e ho cercato di chiudere tutti gli spazi". Quando gli è stato chiesto chi possa fermare la Juventus, l'ex di Roma e Bayern ha risposto: "Noi possiamo fermarci da soli. Abbiamo tante qualità, la squadra secondo me è ancora più forte ma non dobbiamo pensare che le partite siano vinte. Abbiamo tanti obiettivi e se vogliamo andare fino in fondo non dobbiamo pensare di aver già vinto". Sulla presenza al suo fianco di Bonucci, il nordafricano ha concluso: "Conosciamo la sua qualità. Quando ha palla al piede cerca sempre di far la differenza con i suoi passaggi. Per noi è molto importante".

ALEX SANDRO: "ABBIAMO TANTI MODULI, BRAVO BERNARDESCHI" –  "Abbiamo fatto benissimo giocando a tre in difesa. Questa è la nostra forza, abbiamo più di una formazione". Lo ha detto Alex Sandro commentando ai microfoni di Sky Sport la vittoria della Juventus contro lo Young Boys per 3-0. Sull'assenza di Ronaldo mitigata dalla presenza di Dybala autore di tre gol, il brasiliano ha aggiunto: "Siamo fortunati ad avere giocatori così forti. Quando non c'è uno, c'è l'altro. Dybala ha fatto una grande partita". E sull'intesa con Bernardeschi ha concluso: "Ho fatto i complimenti anche a lui dopo la partita. Bernardeschi aiuta tanto la nostra squadra".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.