Inter, Skriniar: "Siamo dove volevamo e vinceremo ancora a lungo"

0

Il difensore traccua un primo bilancio della stagione e guarda con ottimismo al futuro

MILANO – L'Inter ha ripreso gli allenamenti. Da oggi a venerdì il gruppo ristretto di giocatori rimasti a Milano perché non convocati in nazionale o infortunati, lavorerà agli ordini del tecnico Luciano Spalletti. Poi due giorni di stop. La ripresa è fissata per lunedì per preparare il derby contro il Milan in programma la sera di domenica 21 ottobre a San Siro. Nel mentre uno dei pilastri della difesa nerazzurra, Milan Skriniar a 'Sport.sk', dal ritiro della Slovacchia, parla del momento dell'Inter: "Siamo riusciti ad ottenere una striscia vincente e arrivare dove volevamo essere dall'inizio della stagione. Credo che proseguiremo con questa serie di risultati il più a lungo possibile".

E per quanto riguarda la Champions, Skriniar invia un monito ai compagni: "Siamo partiti molto bene. Ora dobbiamo andare avanti così. La mia posizione nella gara contro il Tottenham? Era una situazione particolare perché i nostri terzini destri erano entrambi infortunati. Il tecnico Spalletti mi ha mostrato tutta la settimana prima della partita come si gioca lì. Mi sono pure trovato bene, ma non pensavo sarebbe successo; e invece è capitato proprio al debutto in Champions League. Bisogna fare movimenti diversi, ma alla fine la cosa più importante è che siamo riusciti a vincerla ribaltando il risultato".

Inter, Champions senza dimenticare uno dei temi caldi: il mercato. "Non ci penso a queste cose. Ci sono stati dei rumors in estate – spiega il giocatore – ma alla fine non è successo nulla. E non penso che stia succedendo qualcosa adesso. Ho sentito le voci di un interessamento di Josè Mourinho, so che se ne parla, ma non so se è vero. Personalmente non so che dire, la finestra di mercato si è chiusa da poco ed è difficile esprimersi a riguardo". Dunque, testa ll'Inter, almeno per ora. "Io penso ad altro: dobbiamo giocare tante partite con l'Inter. Subito dopo le gare della nazionale ci aspettano sfide importanti, la più vicina è quella con il Milan. Dobbiamo prepararci bene. La Juventus comanda in Italia, ma possiamo giocarcela anche contro di loro". Se Skriniar, almeno a parole non pensa all'addio, c'è chi a gennaio potrebbe lasciare l'Italia, si tratta di Andrea Ranocchia che potrebbe tornare in Inghilterra al Watford dei Pozzo dopo l'esperienza all'Hull City nel 2017. Per il momento dalla sede di corso Vittorio Emanuele hanno risposto con un secco no. Ma gennaio è lontano e per allora tutto potrebbe cambiare.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.