Basket, Serie A: partenza lanciata per Avellino. Cremona batte Trento dopo due overtime

0

Gli anticipi della prima giornata vedono sorridere Sidigas e Vanoli: gli irpini, trascinati da Green (32 punti) e Cole (21 punti e 13 assist), sul neutro di Pistoia battono 98-81 Cantù, mentre la squadra lombarda di Sacchetti si impone per 104-99 dopo due overtime sul parquet trentino, dove Saunders mette a segno 29 punti e Crawford 20

ROMA – Inizia nel migliore dei modi il massimo campionato di pallacanestro per Avellino e Cremona, che si aggiudicano i due anticipi della giornata inaugurale. La Sidigas, sul campo neutro di Pistoia, s'impone nettamente sulla Red October Cantù, uscita sconfitta per 98-81, mentre la Vanoli guidata dal ct azzurro Meo Sacchetti si toglie il lusso di imporsi 104-99 sul parquet di Trento dopo due supplementari.

AVELLINO-CANTU' 98-81
Partita che in pratica dura 5′ (10/14), perché poi Cole innesca il contropiede micidiale della Sidigas, che ha in Caleb Green un realizzatore formidabile. L'ala biancoverde, che realizza 17 punti già nei primi 10′, chiuderà infatti con 32 punti, 15 rimbalzi e 42 di valutazione. Una partita eccezionale, che però non oscura il lavoro dei compagni, con ben cinque atleti in doppia cifra. La stella Cole, dopo un inizio in chiaroscuro, si carica la squadra sulle sue solide spalle con i 21 punti e 13 assist, che gli valgono un 31 di valutazione e la candidatura ad essere fra i migliori del campionato. Coach Vucinic deve rinunciare a Campani e Campogrande, mentre il suo collega Pashutin non ha a disposizione l'ultimo arrivato Jefferson, non ancora tesserato. Ciononostante, la Sidigas controlla il match senza grandi affanni, grazie alle percentuali di tiro, ma anche alla caratura tecnica degli avversari. Il primo periodo si chiude sul 32-20, con distacco invariato all'intervallo lungo (58-46). La Sidigas non molla, e respinge ogni tentativo di recupero degli avversari, che finiscono anche al – 18 (80-62), prima di chiudere la terza frazione sull'80-65. L'ultimo periodo si gioca con intensità minore, perché i brianzoli non hanno né le capacità, né la forza per recuperare.

TRENTO-CREMONA 99-104 d2ts
Va in scena una partita infinita alla Blm Group Arena. Per due volte l'Aquila spreca il vantaggio, nel finire del quarto periodo e del primo supplementare, e Cremona si porta a casa il preziosissimo successo in trasferta. Determinanti per i lombardi i 29 punti di Saunders, ben supportato da Crawford (20), mentre ai locali non bastano i 19 di Radicevic e 17 di Flaccadori. Primo tempo davvero bruttino in generale, ma con un approccio decisamente non adeguato dei padroni di casa che inseguono sempre, si avvicinano e poi vengono ricacciati indietro dalle guardie della Vanoli (15-19 al 10′ e 31-37 all'intervallo lungo). Al rientro dagli spogliatoi è più brillante la seconda metà partita dei bianconeri (52-56 a fine terzo periodo), che sorpassano per la prima volta nel quarto conclusivo ma non riescono a condurre in porto una vittoria che sembra già acquisita. Sul 77-74 per la squadra di Buscaglia Cremona perde palla, tuttavia anche Trento la regala e Saunders impatta a 77. Con otto secondi da giocare Marble ha la palla per vincere, fallo in attacco, restano 3 secondi a disposizione di Cremona: il tiro in corsa di Crawford è sul ferro, si va al supplementare. L'Aquila butta un +4 anche negli ultimi secondi dell'overtime, quando sull'89-85 Flaccadori perde palla a pochi secondi dal termine. Errori che i locali pagano a caro prezzo, a far festa è la Vanoli.

I tabellini
SIDIGAS AVELLINO – RED OCTOBER CANTU' 98-81
(32-20, 58-46, 80-65)
SIDIGAS AVELLINO: Filloy 3, Nichols 15, Ndiaye 4, Costello 12, Sykes 11, Spizzichini ne, Green 32, D'Ercole, Campogrande ne, Sabatino ne, Campani ne, Cole 21. Allenatore: Vucinic.
RED OCTOBER CANTU': Pappalardo ne, Blakes 14. Davis 8, Udanoh 19, Motchell 10, Gaines 17, Tavernari 4, Tassone, Parrillo ne, Baparape' ne, Calhoun 9, Quaglia ne. Allenatore: Pashutin.
ARBITRI: Sabetta, Quarta, Pepponi.
NOTE: parziali . Tiri liberi: Sidigas 12/13, Red October 4/8. Usciti per cinque falli: nessuno.
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO-VANOLI CREMONA 99-104 D2TS
(15-19, 31-37, 52-56, 77-77)
DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Marble 9, Radicevic 19, Pascolo, Mian 3, Forray 10, Flaccadori 17, Mezzanotte 3, Gomes 15, Hogue 14, Jovanovic 8. Allenatore: Buscaglia.
VANOLI CREMONA: Saunders 29, Gazzotti, Diener 9, Ricci 15, Demps 7, Ruzzier 6, Portannese ne, Mangok, Boccasavia ne, Crawdford 20, Aldridge 18. Allenatore: Sacchetti.
ARBITRI: Rossi, Bartoli, Perciavalle.
NOTE: Tiri liberi: Trento 25/30, Cremona 22/27. Usciti per 5 falli: Marble, Forray, Hogue, Radicevic, Ricci.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.