Golf, Pga Championship: storico successo di Koepka: ''Vittoria incredibile''

0

Dopo lo Us Open l'americano conquista anche la 100/a edizione del prestigioso Major. Ottimo secondo posto per Tiger Woods: ''Ci ho provato in tutti i modi''. Bene anche F. Molinari, sesto in rimonta: ''Sono tornato sui miei livelli''

ST. LOUIS – Storica doppietta per Brooks Koepka. Il 28enne americano si è infatti aggiudicato la 100esima edizione del PGA Championship disputata al Bellerive CC (par 70) di St. Louis nel Missouri, divenendo così il quinto giocatore al mondo a essersi imposto nello stesso anno in questo major e nell'US Open.

"VITTORIA INCREDIBILE" – Koepka ha chiuso il torneo in 264 (69 63 66 66, -16) colpi, due di vantaggio su uno straordinario Tiger Woods, 2/o con 266 (-14). Terzo posto per Adam Scott 267 (-13). "E' una vittoria incredibile, arrivata al termine di un torneo durissimo che mi ha visto spuntarla su un grande Woods – le parole del 28enne di West Palm Beach (Florida) -. Non è stato facile batterlo, davanti a questa folla letteralmente innamorata di lui. Complimenti anche ad Adam Scott che mi ha marcato stretto a lungo. Per vincere ci sono volute pazienza, freddezza e concentrazione. Sono felicissimo". Con questo successo Koepka diventa il 33esimo golfista a entrare nel club dei campioni in grado di vincere due major nella stessa stagione.

WOODS: "CI HO PROVATO" – Ha solo sfiorato la vittoria, ma Tiger Woods è decisamente felice al termine di un ottimo torneo: "Ci ho provato in tutti modi, non è bastato. Sono stanchissimo ma sicuramente soddisfatto. Anche se ho qualche rammarico per colpi che non sono entrati di un niente ed errori evitabili. Ho sbagliato sia nel gioco corto che in quello lungo. E dal tee sarei dovuto essere più preciso. Alla Ryder Cup ora non ci penso. Ci sono ancora i Play-Off della FedEx da giocare, dopodiché parlerò con Jim Furyk per decidere il da farsi. Comunque a Parigi ci sarò sicuramente, certamente da vicecapitano".

Con questo 2° posto Woods, accolto da una standing ovation dalla folla impazzita del Bellerive CC (presente in tribuna anche Michael Phelps), è definitivamente tornato nell'élite del golf mondiale. Sfiorando la 15/a impresa in un Major, a questo punto solo rinviata, e l'80/a gioia sul PGA Tour. Eppure "The Big Cat" ha qualche rammarico nonostante un argento che gli ha permesso di balzare al 26/o posto del world ranking.

SESTO FRANCESCO MOLINARI – Ancora un'ottima prova di Francesco Molinari, sesto con 270 (68 67 68 67, -10), dopo i tre successi stagionali compreso l'Open Championship e il secondo posto dello scorso anno. "E' stata una settimana molto buona in cui ho ripreso il ritmo che mi era mancato nella precedente, Non ho messo a segno abbastanza putt nelle prime buche e questo non mi ha permesso di entrare nel vivo della lotta per il titolo. In realtà – spiega – i green erano molto complicati per le ondulazioni di difficile lettura. Penso che sia stato fisiologico aver avuto un rendimento non ottimale nel WGC, ma ora posso dire di esser tornato al mio livello attuale e sono molto caricato per i prossimi impegni. Il pubblico? Credo di non aver mai visto tanta gente in un torneo di golf e soprattutto con la presenza di molti giovanissimi".

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.