Jeep Wrangler, il giorno del debutto

0

Al Camp Jeep 2018 nella Stiria austriaca l’esordio della quarta generazione dell’inarrestabile 4×4

Il Camp Jeep 2018 nella Stiria austriaca ha fatto da sfondo all’esordio della quarta generazione dell’inarrestabile Wrangler. I progettisti del gruppo Fca, pur mantenendo le caratteristiche peculiari del modello con telaio a longheroni, hanno mixato sapientemente le leggendarie capacità off-road, una dotazione tecnologica con soluzioni avanzate e un comfort migliorato per la guida di tutti i giorni in città.

La nuova Jeep Wrangler sarà disponibile nelle concessionarie italiane a partire dal prossimo mese di settembre negli allestimenti Sport, Sahara e Rubicon, in configurazione a tre e a cinque porte, a cui si aggiunge l'inedito pacchetto Overland, riservato alla versione Sahara (cerchi da 18”, griglia in tinta carrozzeria con finiture lucide, cornici dei fari Bright, copri ruota di scorta rigido in tinta carrozzeria, logo Overland e interni in pelle).

Il team di design Jeep ha affinato il look della classica griglia a sette feritoie con i listelli esterni che si intersecano con i fari, come nel leggendario modello CJ, mentre la parte superiore è leggermente inclinata all'indietro migliorare l'aerodinamica, e i gruppi ottici adottano la tecnologia a Led.
OAS_RICH(‘Bottom’); Tra le varie novità troviamo poi le portiere in alluminio alto-resistenziale più leggere e tutte le versioni hanno la sport bar in tinta, saldata alla carrozzeria e con maniglie di sostegno integrate.

Il nuovo tetto ad apertura elettrica Sky One-Touch permette il ripiegamento completo della copertura in tessuto con la semplice pressione di un pulsante. Inoltre, il soft top Sunrider è stato rinnovato e presenta due punti aggiuntivi di ancoraggio mentre grazie al nuovo design si riduce la rumorosità del vento ed è più facile aprire la copertura in posizione parziale o totale.
Riposizionato, più basso di circa 300 mm, anche il supporto per la ruota di scorta per offrire così una maggiore visibilità posteriore a guidatore e passeggeri.

La nuova Wrangler è disponibile in dieci colorazioni, ovvero Black, Firecracker Red, Billet Silver Metallic, Bright White, Granite Crystal Metallic, Hellayella, Ocean Blue, Punk'n Metallic, Mojito e Sting Gray.
Negli interni razionali e dalla pulizia facilitata fa il suo esordio il pulsante di avviamento con protezione impermeabile e a portata di mano del guidatore, come pure tutti i comandi essenziali, mentre i sedili rivestiti in tessuto o in pelle con cuciture a vista comprendono il supporto lombare e i braccioli regolabili.

Il quadro strumenti è dotato di un display a Led Tft da 3,5" o 7" (quest'ultimo di serie sulle versioni Sahara e Rubicon), di tipo full-color configurabile in oltre 100 modi diversi. La consolle centrale è completata dallo schermo touchscreen da 7,0" o quello da 8,4", entrambi con connettività Android auto Car Play.
Inoltre quarta generazione Uconnect dispone di tempi di avviamento più rapidi e di una migliore risoluzione dello schermo oltre a offrire una numerosa serie di servizi online.

Della completa dotazione per la sicurezza attiva e passiva fanno parte, tra gli altri, il dispositivo Blind-Spot Monitoring con Rear Cross Path detection, la telecamera posteriore ParkView con griglia dinamica, e il controllo elettronico della stabilità con sistema antiribaltamento Electronic Roll Mitigation.
Per quanto riguarda le capacità off-road la nuova Wrangler è disponibile con due sistemi di trazione integrale: il Command-Trac, presente sulle versioni Sport e Sahara e Rock-Trac sul modello Rubicon, per il fuoristrada più estremo. Entrambi i sistemi sono dotati di scatola di rinvio Selec-Trac full time a due velocità per il monitoraggio e la gestione continua della coppia inviata alle ruote anteriori e posteriori.

A questo si aggiunge la tecnologia "shift on the fly" che consente di passare dalla modalità di marcia a due ruote motrici (2WD) a quella a quattro ruote motrici (4WD High) fino a una velocità di 72 km/h.
In condizioni di guida normali, il sistema Command-Trac prevede la marcia a due ruote motrici e la trasmissione del 100% della coppia all'asse posteriore.

Per il fuoristrada più impegnativo si può richiedere il differenziale posteriore a slittamento limitato Trac-Lok, in grado di offrire maggiore trazione e coppia in condizioni di scarsa aderenza.
La versione Rubicon è dotata anche di riduttore off-road Rock-Trac inseribile 'shift-on-the-fly' a due velocità e dispone di una maggiore articolazione delle sospensioni grazie all'Active Sway Bar System, il sistema di disconnessione elettronica della barra stabilizzatrice.

Sul fronte delle motorizzazioni la nuova Wrangler beneficia del'introduzione di due importanti novità: un propulsore turbo diesel Multijet II da 2,2 litri 200 Cv e una coppia di 450 Nm e un turbo benzina da 2,0 litri da 272 Cv e 400 Nm. Entrambe le nuove motorizzazioni sono abbinate al cambio automatico a otto marce, che rappresenta una novità assoluta per la gamma Wrangler.

Infine, come da lunga e consolidata tradizione, la Jeep Wrangler  potrà beneficiare dell’ampio catalogo Mopar, il brand di Fca dedicato ai prodotti e servizi post vendita, che propone per questo modello oltre 180 accessori esclusivi per la massima personalizzazione. (m.r.)

 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*