Dior Haute Couture: il savoir faire

0

Il dietro le quinte dell’atelier, per la collezione A/I 2018/19

Cosa rende un abito speciale davvero unico? Il savoir faire, l’arte dell’artigianalità, la sapiente opera di sarte e di chi lavora nell’atelier. Una magia che si tramanda di generazione in generazione. Così la sfilata Dior Haute Couture di Maria Grazia Chiuri incanta ancora una volta. E come nasce un abito fatto di piume? Ce lo racconta proprio la voce di chi con incantevole passione, mette piuma dopo piuma. Seguendo una piantina cromatica che nella totalità renderà un effetto melange mozzafiato.

 

if (utag_data.switchAdv2017 == false || typeof(utag_data.switchAdv2017) == “undefined”) { jQuery(“#rcsad_Bottom1”).after(‘

‘); } <!–

if (device.mobile()){ OAS_AD(‘Bottom1’); }

–>

 

video © Maison Lemarié.

Testo Manuel Campagna – 09 luglio 2018

Potrebbe interessarti anche

var outbrain_track = true;

[ Fonte articolo: Amica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.