Mazda CX-3, la filosofia dell’antica tradizione artigianale di Hiroshima

0

L'arte dei Maestri Artigiani chiamati Takumi fatta rivivere in una speciale realizzata con Pollini. Ecco i retroscena di una raffinata operazione d'immagine – Foto

I giapponesi non fanno mai nulla per caso. Nel loro lavoro e nella loro maniacale ricerca della perfezione tecnica tengono sempre in grande conto aspetti "filosofici", culturali, sempre ovviamente legati a ciò che stanno realizzando.

Così, per sottolineare l'amore Mazda per la cura del dettaglio – che si riallaccia all'antica tradizione artigianale di Hiroshima incarnata nella figura dei Maestri Artigiani chiamati Takumi) – alla filiale italiana hanno realizzato – in partnership con Pollini – in soli 110 esemplari un modello rifinito a mano e dai grandi contenuti tecnici. Insomma raffinatezze artigianali e tanto design per sposare Mazda e Pollini, il marchio specializzato della manifattura di pregio nella produzione di scarpe e accessori in pelle.

Più che i numeri produttivi qui conta l'immagine. E, soprattutto, spingere con forza il concetto che anche nell’era delle mega fabbriche robotizzate ultramoderne come quelle degli stabilimenti Mazda di Hofu, la figura del Takumi è una realtà ben presente sulle linee di produzione Mazda.

OAS_RICH(‘Bottom’); Ogni operaio/takumi infatti si prende cura non solo della realizzazione anche manuale della vettura (la corona del volante ad esempio è cucita a mano), ma anche del buon funzionamento dell’intera filiera produttiva in una ricerca spasmodica di miglioramenti qualitativi e di processo.

Da qui l'idea di andare oltre con Pollini e sulla base dell’allestimento Exceed, per la CX-3 arrivano in aggiunta alle già ricche dotazioni di questa versione equipaggiamenti assolutamente premium come i già citati sedili in pelle nappa Brown, il sedile di guida regolabile elettricamente con memoria, i cerchi in lega 18’’ cromati, protezione sottoscocca silver anteriore e posteriore, calotte retrovisori satinate e badge” Pollini” numerato posto in plancia.

Una versione del genere ovvio che punti al top. Il motore quindi è il 2000 benzina da 120 Cv pieno di coppia (parliamo di 204 nm a 2800 giri/min), il famoso SKYACTIV-G 2.0 ad iniezione diretta che arriva fino a 6.000 g/min e regala quindi una guida estremaente fluida e brillante. Frutto di una messa a punto molto raffinata e da altrettanto raffinate scelte tecnologiche come il rapporto di compressione di 14:1, il collettore di scarico 4-2-1 o la doppia fasatura della distribuzione sequenziale S-VT.

I prezzi? Allienati a quelli della versione Exceed da cui la Pollini deriva (un soffio sotto i 26 mila euro), con una dotazione come abbiamo visto ricchissima. Ma siamo sul "tetto del mondo" del pianeta CX-3 visto che la gamma – sempre con una dotazione da record – parte grazie all'ultima promozione – da 199€ al mese o a 18.900 euro chiavi in mano.
 

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.