“Ruspadana”, il gioco contro i migranti compare brevemente su AppStore

0
Il gioco, disponibile su iOS per qualche ora, sarebbe opera di tre sviluppatori italiani

Un paesaggio alpino pixelato che ricorda quello dei titoli per Commodore 64 o Vic 20 e una ruspa che deve passare schiacciare degli uomini di colore, tutto questo è Ruspadana, un gioco comparso brevemente su app store oscurato dopo una giornata. Tuttavia la pagina iTunes è ancora presente in un archivio esterno

 

Ruspadana è chiaramente ispirato alla famigerata “ruspa”, tormentone di Matteo Salvini e strumento che il Ministro dell’Interno ha sempre invocato come soluzione ideale per ogni situazione di degrado, specialmente quando sono coinvolti migranti e extracomunitari. 

 

 

Il gioco è stato creato da Matteo Barni, Giampiero Salemme e Marco Romano, tre sviluppatori per iOS dei quali non si sa molto. Cercando online i nomi di Barni e Salemme compaiono due profili Linkedin che riportano esperienze presso la Apple Academy. Barni avrebbe anche vinto una borsa di studio alla World Wide Developer Conference di Cupertino. Ovviamente può essere un caso di omonimia, ma sarebbe abbastanza peculiare. 

 

Non sappiamo al momento se l’episodio sia semplicemente una bravata ludica nata per provocare, come fu per il gioco della Maratona di Boston, o se i tre credono veramente nell’uso di ruspe per la pulizia etnica. Molto probabilmente si tratta del primo caso, resta comunque un brutto episodio di normalizzazione del razzismo, anche se visto in chiave ironica. Sorprende anche che un gioco del genere sia sfuggito alle fitte maglie del controllo di Apple. 

 

[ Fonte articolo:La Stampa ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.