Motogp, Assen: Marquez domina le terze libere, Rossi quarto

0

Cinque piloti racchiusi in 62 millesimi. Lo spagnolo della Honda tallonato da Vinales e Crutchlow. Faticano le Ducati

ASSEN – Marquez è il più veloce ma nella terza sessione di libere i primi 5 piloti sono racchiusi in soli 62 millesimi e Valentino è 4°. E sorride. Stentano le Ducati troppo "nervose", però Dovizioso e Lorenzo chiudono comunque tra i migliori 10 (4 gli italiani) che passano alle Q2. Continua il momento difficile di Pedrosa e Zarco, entrambi costretti alle Q1, le qualifiche dei più lenti.

Il campione del mondo in carica chiude la bocca a tutti quelli che – per una volta – non lo danno favorito sulla pista olandese: Marc ieri aveva dimostrato di avere il passo migliore, stamani si è imposto pure sul giro secco (1'33"341) bruciando di un solo millesimo un rinato Maverick Vinales. La Yamaha funziona – finalmente! – e la conferma arriva dal 4° posto del Doc, che chiude a -0'047. Tra i due con la M1 si infila un'altra Honda, quella satellite del team di Lucio Cecchinello: Crutchlow marca un buonissimo 1'33"347, a soli 6 millesimi da Marquez.

OAS_RICH(‘Bottom’); Insieme ai più veloci c'è anche Iannone con la Suzuki: il pilota di Vasto si dimostra arrembante sulla tornata veloce ed è a 15 millesimi appena da Rossi. La prima Rossa è più lontano, ed è la Gp18 di Petrucci: l'umbro si deve accontentare del crono di ieri, perché stamani è andato un paio di decimi più lento però tanto basta per stare davanti a Lorenzo. Il maiorchino non fa grandi progressi, patisce quasi mezzo secondo di ritardo e una certa difficoltà – come conferma il team manager di Borgo Panigale, Davide Tardozzi – nel "domare" una moto stranamente nervosa. Aleix Espargarò, un altro che sul giro secco non scherza, porta l'Aprilia all'8° posto davanti alla Rossa del team Angel Nieto con Bautista. Chiude il gruppo Dovizioso, 10° ma grazie al tempo di ieri. Male Zarco (12°) e Pedrosa (15°). Vittima di un gran capitombolo, Morbidelli è 22°.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.