MotoGp, libere Assen: Vinales in più veloce, poi tre italiani: Iannone, Petrucci e Rossi

0

Lo spagnolo della Yamaha fa segnare il miglior tempo in Olanda, sesto Dovizioso, Marquez ottavo

ASSEN – All'inizio della passata stagione aveva fatto il prepotente, vincendo 3 dei primi 5 gp. Poi Maverick Viñales ha cominciato a rallentare come la Yamaha, e il predestinato – il pilota che da giovanissimo batteva regolarmente Marquez, l'unico che Marc teme per davvero – è lentamente sparito dai riflettori della MotoGP. Oggi pomeriggio è tornato finalmente a fare la voce grossa, segnando il miglior tempo (1'33"378) al termine della prima giornata di libere. Il giovane spagnolo approfitta di qualche piccolo cambiamento nel telaio della M1 e sotto l'inatteso sole d'Olanda tiene lontanissimo Marquez, che con 663 millesimi di ritardo è solo 8° ma vale la pena di ricordare che il campione in carica ha usato sempre le stesse gomme, accontentandosi di un crono non esaltante.

Dietro a 'Mack' c'è Andrea Iannone, che durante la seconda sessione ha modificato con successo la ciclistica e con i pneumatici morbidi ha chiuso a 121 millesimi dallo spagnolo. Terzo e 4° tempo per altri 2 italiani: Petrucci è il ducatista più veloce, segna un 1'33"764 che la dice lunga sulle potenzialità della Gp18. Il campione umbro precede di 15 millesimi appena un Valentino Rossi che ha fatto qualche errorino di troppo ma tutto sommato è più che soddisfatto dalla prestazione. La prima Honda è quella satellite di Crutclow, 5° a 434 millesimi da Viñales. Sesto tempo per Dovizioso (a -0'481), che per soli 11 millesimi si mette dietro il compagno di squadra Lorenzo. Di Marquez si è detto, il 9° è Rins con l'altra Suzuki. La lista dei primi 10 è completata dalla Yamaha nella versione Tech3 di Zarco. Sulla carta, costretto alle Q1 di domani pomeriggio (le qualifiche dei peggiori) c'è Pedrosa, che però domattina avrà il tempo di rimediare. Migliora leggermente l'Aprilia di Aleix Espargarò, Miller con la seconda Ducati Pramac è un po' troppo indietro rispetto alle sue potenzialità (16°), dal volto di Morbidelli (22°) sparisce il sorriso di questa mattina.OAS_RICH(‘Bottom’);

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*