Volley, finale scudetto: Perugia piega Civitanova in gara 3, il titolo è a un passo

0

La Sir Safety Conad, trascinata da un super Atanasijevic (24 punti), rispetta ancora una volta il fattore campo imponendosi per 3-1 al PalaEvangelisti sui campioni d'Italia e ora conduce per 2-1 nella serie: martedì sul campo dei marchigiani il primo match point per uno storico tricolore

PERUGIA – Fa un altro passo avanti verso uno storico tricolore Perugia, superando per 3-1 Civitanova (25-21, 25-21, 21-25, 25-23 i parziali) in Gara3 della finale scudetto. Ora la Sir Safety Conad guida per 2-1 la serie, che prevede il quarto atto il primo maggio alle ore 18 in casa dei marchigiani: sarà il primo match point per gli uomini di Bernardi, mentre la Cucine Lube è adesso con le spalle al muro e non può più permettersi di sbagliare se non vuole scucirsi dal petto lo scudetto. Protagonista della vittoria dei Block Devils al PalaEvangelisti ancora una volta Atanasijevic, decisivo nel finale di partita con due ace (5 in totale per il serbo e 10 per Perugia) e un contrattacco pesantissimo che ha smorzato il tentativo di rimonta dei  marchigiani.

PERUGIA COMANDA I PRIMI DUE SET – La Sir come al solito parte forzando in maniera straordinaria il servizio, ricavandone subito punti pesanti con Atanasijevic. Civitanova, in difficoltà in ricezione, stenta a decollare in attacco con Sokolov e Juantorena piuttosto fallosi. Zaytsev fa male in contrattacco e Perugia, con un nuovo ace di Anzani che si fa valere anche a muro, allunga scavando il divario necessario per incamerare il primo parziale. La Lube prova a riorganizzarsi ma la pallavolo degli uomini di Medei è discontinua e in attacco Sokolov e Juantorena fanno il bello ed il cattivo tempo. Ne approfitta la squadra umbra, con un Podrascanin scatenato, piazzando muro ed ace. Poi è Atanasijevic a chiudere il parziale ed il pubblico locale si esalta per le giocate dei ragazzi di Bernardi.

CIVITANOVA LA RIAPRE, MA CI PENSANO ZAYTSEV E ATANASIJEVIC – Zaytsev infiamma ancora di più la tifoseria perugina, però la Lube ha il merito di rimanere in partita, spinta da un grande Juantorena e da un Sander assai efficace in banda. Perugia ha un passaggio a vuoto, sbaglia qualcosa di troppo e dopo aver condotto il set si spegne sul muro di Cester e sull'errore di un Berger fino a quel momento encomiabile. Così Civitanova riapre il discorso. Sullo filo dell'equilibrio il quarto set: da una parte Sokolov martella, dall'altra Zaytsev schiaccia palloni bollenti e un Atanasijevic stellare prima con due ace e poi col contrattacco fa esplodere il PalaEvangelisti. E' la vittoria numero due della serie, che avvicina ancora di più l'agognato scudetto.
 
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-1 
(25-21, 25-21, 21-25, 25-23)
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 0, ZaytsevOAS_RICH(‘Bottom’); 10, Podrascanin 8, Atanasijevic 24, Russell 2, Anzani 11, Cesarini (L), Berger 8, Shaw 0, Colaci (L). N.E. Andric, Siirila, Della Lunga, Ricci. Allenatore: Bernardi.
CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 1, Juantorena 15, Stankovic 4, Sokolov 18, Kovar 3, Cester 4, Marchisio (L), Grebennikov (L), Zhukouski 1, Sander 10, Candellaro 1. N.E. Casadei, Milan. Allenatore: Medei.
ARBITRI: Satanassi, Sobrero.
NOTE: durata set: 30′, 30′, 27′, 32′; tot: 119′.

[ Fonte articolo: Repubblica ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.