Mario Tennis Aces arriva su Switch

0
Dietro il classico aspetto carino di un gioco Nintendo si nasconde un gioco di tennis ricco di strategie che avrebbe solo avuto bisogno di più contenuti offline per essere perfetto

Dopo l’uscita di una nuova console Nintendo è solita proporre una serie di giochi che ormai seguono un rito risalente ai tempi del primo NES. Dunque, non possono mancare un gioco di Zelda , uno dedicato a Mario , uno Smash Bros (infatti è in arrivo), un titolo di corse con i kart e ci si aspetta quasi sempre anche un gioco di tennis. Ripetizione e innovazione sono d’altronde i due pilastri dicotomici che hanno permesso a Nintendo di arrivare fino al 2018 in ottima salute. 

 

 

Mario Tennis Aces continua questa tradizione su Switch con un gioco che permette sfide e tornei online con amici e perfetti sconosciuti, ma anche una modalità single player fatta di e sfide d’abilità e scontri sempre più difficili contro il computer. 

Come spesso accade con i giochi Nintendo, sotto la patina colorata e amichevole si nascondono meccaniche profonde e stratificate che permettono un approccio strategico, senza rinunciare a una componente più giocosa.  

 

 

Ecco quindi che accanto a dritti, rovesci, colpi di taglio, pallonetti e top spin si affiancano mosse speciali che potremo mirare in soggettiva e la possibilità di rallentare il tempo per recuperare una palla che sembrava ormai persa. Colpo dopo colpo potremo persino spezzare la racchetta dell’avversario e vincere per KO tecnico, il tennis, si sa, può essere uno sport brutale. 

 

 

Non fatevi dunque ingannare dalla leggerezza di uno scontro fra una tartaruga e un fungo, ad eccellere, soprattutto online, saranno solo i giocatori in grado di andare oltre, leggere le traiettorie, capire il campo e sfruttare al meglio punti di forza e debolezza dei 16 atleti disponibili. 

 

Per chi rimpiange Wii Sport c’è anche la possibilità di staccare i due joy con e utilizzare il motion control per simulare il movimento di una racchetta. Si perde qualcosa in termini di precisione, ma il divertimento resta intatto. 

 

 

E se dal punto di vista online tutto sembra al suo posto e in grado di offre ore di sfide, la componente single player è forse quella più scarna: tre soliti tornei e una modalità storia un po’ fine a sé stessa in cui non si sblocca niente di interessante per il resto del gioco, si poteva fare di più. 

 

 

Detto questo, al momento Mario Tennis Aces è, nonostante il suo approccio non simulativo, uno dei giochi tennistici più interessanti e profondi del momento, soprattutto se dopo qualche partita contro il computer si decide di misurarsi contro avversari umani o affrontare uno dei tornei che Nintendo organizzerà nei prossimi mesi. 

 

[ Fonte articolo:La Stampa ]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*